Ruba sul furgone,
operai inseguono il ladro

PORTO RECANATI - Il malvivente aveva preso un borsello e un marsupio ma è stato costretto a gettarli. E' successo alle 16,30 in piazza delle Rimembranze
- caricamento letture
roberto-e-matteo-principi

Roberto e Matteo Principi

 

Tentativo di furto intorno alle 16,30 in piazza delle Rimembranze, a Porto Recanati, di fronte al palazzo comunale. Un uomo ha aperto lo sportello di un furgoncino parcheggiato nel piazzale di proprietà di un operaio ed ha rubato il borsello dell’uomo ed il marsupio del figlio. I due malcapitati, Roberto e Matteo Principi, rispettivamente padre e figlio, oggi stavano lavorando in un cantiere della piazza. Ad accorgersi dei movimenti del ladro un altro operaio che si trovava sulla porta del cantiere a fumare una sigaretta. Appena ha visto il ladro arraffare i borselli e iniziare a correre verso piazza del Borgo ha urlato e insieme agli altri hanno inseguito l’uomo. Vistosi braccato il ladro ha buttato a terra i borselli e se l’è data a gambe. “Incredibile – commenta Roberto Principi- giusto il tempo di entrare nel cantiere”. Il furto avrebbe fruttato 500 euro in contanti oltre a due telefoni cellulari.

(Em. Add.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X