Tajani a San Ginesio:
“L’Europa farà la sua parte”
Ceroni: “Meraviglia assenza di Ceriscioli”

SISMA - Incontro del presidente del parlamento Ue con i sindaci dell'unione montana Monti Azzurri. Priorità le infrastrutture viarie e la banda larga. Errani rassicura il sindaco Scagnetti sul polo scolastico: "A settembre sui banchi"
- caricamento letture

tajani-san-ginesio-11-650x488

tajani-san-ginesio-12-400x300

Antonio Tajani

 

di Gabriele Censi

A San Ginesio c’è un vuoto enorme da colmare, simboleggiato oggi dalla chiesa Collegiata completamente spoglia delle sue opere d’arte. Il cantiere di messa in sicurezza del monumento nazionale è stato visitato dal presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani. Il Balcone dei Sibillini si è fatto cassa di risonanza per i territori dell’entroterra maceratese che chiedono attenzione costante alla politica a tutti i livelli per poter uscire dalla crisi post-sisma. Arrivato alle 15,30 circa, proveniente da Camerino e Pieve Torina (leggi l’articolo), Tajani ha incontrato i sindaci dell’unione montana, insieme con Errani e Curcio. Un giro per il borgo ammirando le bellezze colpite dal sisma con una tappa ad ammirare il panorama sui monti innevati. Una neve che ha creato tanti problemi ma che ora fa gioire l’assessore Luca Piergentili di Sarnano che incassa il pienone sulle piste (leggi l’articolo).

tajani-san-ginesio-9-400x300
Poi il summit nella sede comunale dell’ex pretura: «Ho illustrato ai sindaci cosa può fare l’Europa – ha detto Tajani -. Darà finanziamenti consistenti per risanare le infrastrutture colpite. Al massimo due miliardi di fondi, ma non può risolvere tutti i problemi e sostituirsi agli altri enti nazionali che debbono assumersi le proprie responsabilità». 
Sulle responsabilità interviene il senatore Remigio Ceroni che ha accompagnato il collega di partito. Il coordinatore regionale di Forza Italia rilancia la zona franca e punta il dito sulla Regione: «C’è collaborazione tra le forze politiche in Europa e anche in Parlamento. Dobbiamo dare incentivi per riportare la vita economica sul territorio, se non nel cratere almeno in una zona più ristretta. Meraviglia che oggi c’è Errani e Curcio e non c’è Ceriscioli. Credo che la Regione Marche non sia stata all’altezza delle necessità che un terremoto di questa portata richiede».

tajani-san-ginesio-10-400x300
«Con Tajani condividiamo – ha spiegato il Commissario Vasco Errani – la proposta fatta alla commissione di poter spendere i fondi strutturale nelle zone colpite al 100% senza il cofinanziamento nazionale e regionale. Ulteriori interventi sono stati concordati con la commissaria Cretu la scorsa settimana». «Abbiamo fatto capire quali sono le esigenze del territorio – ha detto il presidente dell’unione montana Monti Azzurri Giampiero Feliciotti –. Le priorità sono due: attivazione immediata della banda larga e delle infrastrutture viarie altrimenti è inutile ricostruire se non si può poi arrivare».

tajani-san-ginesio-6-400x300

Il sindaco di San Ginesio Mario Scagnetti confida di colmare il vuoto con il primo segno tangibile del polo scolastico a cui il commissario straordinario ha destinato 7,4 milioni di euro, uno degli investimenti più grandi per la ricostruzione relativa alle scuole. «L’iter sta andando avanti e il prossimo anno scolastico i nostri studenti potranno sedere sui banchi del nuovo edificio. Questa è una bella storia per San Ginesio. Da Tajani abbiamo avuto importanti suggerimenti per le opportunità europee che potranno essere meglio sfruttate attraverso consorzi di scopo tra i Comuni».

tajani-san-ginesio-8-650x488

La Collegiata spogliata

 

tajani-san-ginesio-4-650x488tajani-san-ginesio-5-650x488 tajani-san-ginesio-3-650x488 tajani-san-ginesio-2-650x488 tajani-san-ginesio-1-650x488

tajani-san-ginesio-7-650x488



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X