Attese per le casette in legno,
il sindaco Falcucci:
“Non ci sono terremotati di serie B”

CASTELSANTANGELO - Le case sono arrivate a Norcia ma non nel comune del Maceratese. "Inaccettabile disparità di trattamento"
- caricamento letture

neve-castelsantangelo-05012017-1-650x365

Le macerie di Castelsantangelo sotto la neve

 

Mauro-Falcucci

Mauro Falcucci

 

Le casette arrivano ai terremotati di Norcia ma non a quelli di Castelsantangelo. “Una disparità di trattamento inaccettabile – dice il sindaco del Comune maceratese Mauro Falcucci – Non ci possono essere terremotati di serie A e di serie B. Confido che la Regione si attiverà immediatamente”. Perché la consegna a Norcia, spiega Falcucci, “riguarda il terremoto del 24 agosto. Ma noi dopo quel primo sisma avevamo già individuato un fabbisogno di 11 sistemazioni abitative d’emergenza e l’area dove posizionarle, nella frazione di Nocria. Era stato fatto tutto”. A Castelsantangelo, a dicembre, erano una ventina le persone rimaste che si sono arrangiate in camper e roulotte in attesa di una sistemazione alternativa. Rassicura sul fronte della Regione l’assessore alla Protezione civile Angelo Sciapichetti: “I sindaci – dice Sciapichetti – sono in prima linea dal 24 agosto. La Regione sta lavorando 24 ore su 24, stanno partendo gli appalti per i lavori di urbanizzazione delle aree indicate dai Comuni. E questa è una partita che si vince con il gioco di squadra, lavorando tutti insieme”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X