Acqua e farmacie,
la situazione in provincia

SISMA - In diverse zone del Maceratese sono state istallate autobotti e sono in corso le verifiche di potabilità da parte dell'Assm. Tre i camper dove trovare i farmaci. A Camerino la Croce Rossa sta istallando un container attrezzato in località "Le calvie"
- caricamento letture

(Foto d'archivio)

(Foto d’archivio)

L’acqua non è più potabile in diverse zone della provincia di Macerata a causa del terremoto del 30 ottobre. A Camerino non si può usare l’acqua in centro storico, nel parcheggio meccanizzato, in viale Aldo Moro, in viale Giacomo Leopardi, in via Scalette, via Ridolfini e piazza dei Costanti. L’Assm ha portato un’autocisterna e nei prossimi giorni sarà controllata la qualità dell’acqua. Autocisterne anche a Castelsantangelo sul Nera e Visso dove l’acqua non è più potabile dai terremoti del 26 ottobre. Stessa cosa a Pievebogliana dove però l’acqua non si può bere da prima, per cause indipendenti dal sisma. Si può usare l’acqua ma solo bollendola prima a San Severino, Castelraimondo, Gagliole, Pioraco e Fiuminata dove l’Assm sta verificando eventuali rotture e danni all’acquedotto comunale e sono in corso i controlli per capire se l’acqua è potabile. A Pieve Torina acqua non potabile nelle frazioni di Capodacqua, Vari e Pié Casavecchia. A Sefro e nella frazione Agolla resta il divieto precauzionale di usare l’acqua per bere e cucinare. Anche nel borgo di Bolognola, a causa della frana nel Farnio basso, l’acqua non è potabile mentre nella frazione di Pintura, che si rifornisce da una sorgente diversa, è ancora potabile.

FARMACIE – A causa delle scosse che hanno messo ko molte farmacie dell’entroterra sono stati attivati tre camper farmacia: uno a Pievetorina, uno a Visso e uno a Caldarola. A Camerino la Croce Rossa nazionale, in accordo con il Dicomac di Rieti, sta istallando un container farmacia in località “Le calvie”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X