Tamberi choc,
addio alle Olimpiadi

SALTO IN ALTO - Si è consumato ieri sera a Montecarlo il dramma sportivo dell'atleta nato a Civitanova. Prima il trionfo nella tappa della Diamond League con tanto di record italiano (2,39), poi l'infortunio al secondo tentativo di superare quota 2,41. Oggi il responso: lesione del legamento deltoideo della caviglia sinistra, impossibile recuperare per i giochi di Rio de Janeiro
- caricamento letture
La delusione di Gianmarco Tamberi

Gianmarco Tamberi non parteciperà alle olimpiadi di Rio

Una lesione del legamento deltoideo della caviglia sinistra costringe Gianmarco Tamberi a dire addio ai giochi Olimpici di Rio de Janeiro. E’ questo il responso della visita medica a cui il campione di salto in alto nato a Civitanova si è sottoposto nella tarda mattinata di oggi a Pavia, dopo l’infortunio accusato ieri sera nella terza tappa della Diamond League di Montecarlo. Tamberi aveva dominato la sua gara nel meeting di atletica del Principato saltando l’asticella posta a 2,39, migliorando di un centimetro il suo precedente record italiano e lasciando alle spalle i quotatissimi avversari. Poi ha cercato di superarsi ancora. Fallito il primo tentativo a 2,41, il secondo è risultato fatale. Al momento dello stacco la smorfia di dolore. La disperazione di “Gimbo” ha subito lasciato trasparire l’amara sentenza, poi confermata dei medici questa mattina. La lesione alla caviglia non gli permetterà di essere il capitano della squadra azzurra di atletica alle Olimpiadi e priva l’Italia di uno dei suoi atleti più attesi e amati a soli 29 giorni dall’appuntamento brasiliano.

(Ma. Cen.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X