Acqua potabile:
divieto a Camerino

ORDINANZA - In particolare nelle località di Pozzuolo, Letegge, Leteggiole e Statte e nelle località Figareto, Torre di Mistrano, Piampalente e Palentuccio
- caricamento letture
(foto d'archivio)

(foto d’archivio)

 

Acqua inquinata a Camerino il Comune vieta l’utilizzo per uso potabile. Sono in particolare le zone delle località di Pozzuolo, Letegge, Leteggiole e Statte e nelle località Figareto, Torre di Mistrano, Piampalente e Palentuccio che dovranno rinunciare all’acqua del rubinetto per alcuni giorni, fino a quando le analisi dell’Asur daranno il nullaosta per il naturale utilizzo anche potabile. Dopo a controlli periodici e di routine, infatti, sono state individuate tracce di coliforme, un batterio che può trasmettere contaminazioni fecali rendendo l’acqua non potabile, nell’acquedotto che serve nelle frazioni della città ducale. All’origine dell’inquinamento dell’acqua sembrano esserci le piogge dei giorni scorsi che hanno trascinato terra e detriti portando con sé questo tipo di batterio presente soprattutto nei campi coltivati. Gli interventi di disinfezioni sono già stati eseguiti e spetta all’Asur comunicare, dopo secondi controlli, se l’acqua è tornata potabile.

(Sa. San.)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X