Morrovalle di nuovo a Montemarani:
“Battuta l’armata partitocratica
di Ceriscioli e company”

AMMINISTRATIVE - Il sindaco si riconferma superando la soglia del 60%. Sconfitta per il centrosinistra di Acquaroli che aveva avuto il sostegno diretto del presidente della Regione e del viceministro Nencini
- caricamento letture
Al centro Stefano Montemarani insieme alla moglie Patrizia e alla figlia Lucia

Al centro Stefano Montemarani insieme alla moglie Patrizia e alla figlia Lucia

Stefano Montemarani

Stefano Montemarani

 

di Federica Nardi

(foto di Lucrezia Benfatto)

Stefano Montemarani riconfermato sindaco di Morrovalle. «Una vittoria schiacciante. Una lista civica ha battuto il candidato per cui si è scomodato il presidente della Regione». È con queste parole che il primo cittadino accoglie sotto le logge del Comune la notizia della sua vittoria, ottenuta con la civica di centrodestra  “Rinnoviamo Morrovalle con aria nuova” sull’avversario di centrosinistra Francesco Acquaroli . Ed è a lui che riserva, tra i ringraziamenti, una stoccata finale: «Morrovalle nell’ultimo periodo sembrava diventata il centro del mondo. Sono arrivati Luca Ceriscioli e altri assessori (ma anche il viceministro Nencini, ndr) che hanno dimostrato scarso senso istituzionale. Abbiamo battuto l’armata partitocratica. Evidentemente il nostro popolo ha dimostrato di non amarla molto, un segnale che dovrebbero tenere in considerazione».

Stefano Montemarani con la figlia Lucia questa notte davanti al Comune

Stefano Montemarani con la figlia Lucia questa notte davanti al Comune

È da poco passata l’una di notte quando Montemarani arriva in Comune accompagnato dalla moglie Patrizia e dalla figlia Lucia. Ha 58 anni, avvocato e professore di diritto. I dati ufficiosi già lo danno vincitore con uno scarto di oltre mille voti. Dopo quasi un’ora, con i risultati ufficiali proiettati di fronte a lui – 3195 voti Montemarani (60,97%), 2045 Acquaroli (39,03), 1150 lo scarto – sceglie di non far suonare le campane comunali. Si definisce «un sindaco sobrio» e si intrattiene con chi, nonostante l’ora, arriva in Comune per stringergli la mano e abbracciarlo dopo la vittoria. «Abbiamo vinto in tutte le sezioni del territorio (i risultati ufficiali riportano Acquaroli in vantaggio solo nella quinta sezione, ndr). Grazie ai cittadini che ci hanno dato un risultato importante, un premio per cinque anni di buona amministrazione e buon governo. Anche il programma è stato apprezzato. Ringrazio anche la mia squadra di sedici valorosi candidati che si sono battuti in una campagna elettorale dura e aspra. Finalmente ora possiamo archiviarla». Acquaroli, che si era presentato con la lista civica “Un nuovo germoglio Acquaroli sindaco”, commenta a caldo i risultati augurando «buon lavoro a Montemarani. Il nostro lavoro in questa campagna elettorale consegna alla città un nuovo gruppo di giovani amministratori che da domani si metterà al lavoro dai banchi dell’opposizione per dare il proprio contributo alla città».

montemarani_morrovalle (1)

Stefano Montemarani al telefono in attesa dei risultati

Stefano Montemarani e Francesco Acquaroli durante il faccia a faccia su Cm

Stefano Montemarani e Francesco Acquaroli durante il faccia a faccia su Cm

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X