Addio a Marcello Girotti,
storico commerciante del centro

CORDOGLIO - E' scomparso a 61 anni per un malore improvviso. Residente a Monte San Giusto, gestiva l'omonimo negozio di calzature in corso Matteotti, a Macerata. Il funerale domani alle 16.30 nella chiesa dell'Ospedale
- caricamento letture
La vetrina del negozio Girotti in corso Matteotti, sotto la galleria

La vetrina del negozio Girotti in corso Matteotti, sotto la galleria

 

 

Marcello Girotti

Marcello Girotti

Due città piangono la scomparsa di Marcello Girotti, 61 anni, da sempre residente a Monte San Giusto e titolare dell’omonimo negozio di calzature in corso Matteotti, a Macerata. Girotti è stato stroncato da un malore in casa durante la notte. A trovarlo senza vita, questa mattina, è stata una delle sue due figlie. Vedendo l’auto parcheggiata sotto casa la donna si è insospettita ed è entrata nell’abitazione. Sposato con Paola, Marcello Girotti era diventato nonno da sei mesi. Il funerale domani alle 16,30 nella chiesa dell’Ospedale, nella casa di riposo in viale Giustozzi a Monte San Giusto.

Grande dolore per i commercianti del centro storico di Macerata, che con lui condividevano lunghe chiacchierate e anche una profonda amicizia. Come l’amico Gianni Fontanella, commerciante del centro storico: «Stamattina non l’ho visto arrivare, così verso le 11 l’ho chiamato ma non rispondeva. Dopo 20 minuti ho ricevuto una chiamata dal suo numero ma era la figlia che mi avvisava della tragedia – racconta Gianni Fontanella, titolare del negozio Saint German – Ho perso un grande amico, lo conoscevo da una vita. È stata una cosa del tutto inaspettata, ieri sera eravamo qui a chiacchierare normalmente».

A ricordarlo anche Luciana Antolini, titolare del negozio accanto a quello di Marcello Girotti: «Era una persona per bene, simpatico e allegro – lo ricorda Antolini – Ogni giorno andava a trovare la madre a Monte San Giusto, nella casa di riposo dove vive, non è una cosa da tutti. Ne era orgoglioso e lo raccontava sempre. Era anche felicissimo di essere diventato nonno. Non sembrava star male, ieri sera intorno alle 20 eravamo qui a chiacchierare con lui. Era solo stressato un po’ per la crisi un po’ per i lunghi lavori qui in galleria Scipione».

(Fe. Nar.)

 

sdr



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X