Finte addette comunali
derubano due anziani

RECANATI - Truffata una coppia che ha lasciato entrare due donne con la scusa di fare un censimento. Preso denaro e gioielli per 4mila euro. Indagano i carabinieri
- caricamento letture

carabinieri-98

 

di Laura Boccanera

«Siamo dipendenti pubbliche e dobbiamo svolgere un censimento per il Comune di Recanati». Con questo bluff due donne sono riuscite a farsi aprire la porta di un appartamento, a Recanati, abitato da un’anziana coppia. Portati via circa 4mila euro tra contanti e preziosi. E’ successo due giorni fa. Le due truffatrici hanno suonato al campanello della coppia cercando di conquistare la loro fiducia. Una volta all’interno dell’appartamento una delle due è riuscita a distrarre con un escamotage gli anziani, mentre l’altra raggiungeva la camera da letto. In pochi minuti è riuscita a trovare circa mille euro in contanti e ad arraffare oggetti in oro e preziosi per un valore complessivo di circa 4mila euro. Una volta compiuto il furto si sono allontanate a bordo di una vettura di colore grigio. Gli anziani solo dopo qualche minuto si sono accorti di essere stati raggirati. Indagano i carabinieri.

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X