Malore mentre carica la legna,
muore consigliere comunale

MACERATA - Intorno alle 15 Edilio Ribichini, 52 anni, è stato colpito da un malore improvviso: è successo nel quartiere di Corneto. Era stato eletto al comune di Pollenza. Il dolore del sindaco e degli altri consiglieri. AGGIORNATO CON SERVIZIO COMPLETO
- caricamento letture
Edilio Ribichini

Edilio Ribichini

 

di Leonardo Giorgi

Stroncato consigliere comunale: stava caricando la legna quando è stato colpito da un malore improvviso. Muore a 52 anni Edilio Ribichini, di Pollenza, eletto alle ultime elezioni del Comune. Oggi pomeriggio si trovava con alcuni amici a caricare la legna quando si è sentito male. E’ successo intorno alle 15 nel quartiere di Corneto a Macerata. Ribichini stava sistemando dei ceppi sopra un camion, quando si è improvvisamente accasciato al suolo, battendo la testa su una catasta di legna. Sul posto è subito intervenuto il 118, ma per il consigliere non c’è stato nulla da fare. Sul posto per gli accertamenti la polizia. Ribichini lascia la moglie Patrizia e le figlie Sara, Ilaria ed Erica.

Pollenza sotto choc per la morte del consigliere comunale. Edilio Ribichini, 52 anni, titolare di una azienda agricola, si trovava in via Bizzarri nel quartiere Corneto di Macerata dove oggi insieme a tre amici stava caricando della legna da una residenza del posto, che poi avrebbe utilizzato a casa sua. Ribichini stava sistemando i ceppi che gli altri amici stavano caricando sul retro di uno dei due camion utilizzati per il ritiro della legna. All’improvviso, intorno alle 15, il 52enne è stato colto da un malore ed è caduto all’indietro, urtando il capo su una catasta. I presenti hanno subito allertato il 118 e dopo tre minuti è arrivata l’ambulanza dal vicino ospedale.

Il camion con la legna davanti all'abitazione in cui il 52enne è stato stroncato da un malore

Il camion con la legna davanti all’abitazione in cui il 52enne è stato stroncato da un malore

Gli operatori dell’emergenza arrivati sul posto hanno subito intuito la gravità per la situazione ed hanno richiesto l’intervento dell’eliambulanza. Per diversi minuti hanno cercato di rianimare il 52enne, ma per il consigliere non c’è stato nulla da fare. Gli amici, in lacrime, hanno dato la notizia ai parenti di Ribichini, tra cui la moglie Patrizia e le figlie Sara, Ilaria ed Erica. La famiglia ha deciso poco dopo di allestire la camera ardente all’obitorio di Macerata. Alcuni colleghi dell’amministrazione comunale di Pollenza, tra cui il sindaco Luigi Monti, appena saputa la notizia, sono giunti sul luogo della scomparsa di Ribichini. «Un uomo sempre attivo – ha commentato il presidente della Pro loco di Casette Verdini, Gabriele Ranzuglia – che era conosciutissimo ed amato in paese. Grandissimo lavoratore, trovava sempre il tempo per rendersi indispensabile nelle feste di paese. É una grave perdita per tutti noi». «Parlava poco – ricorda l’assessore Mauro Romoli – ma faceva molto. Gli piaceva cucinare ed era sempre attivo nella comunità». Incredulità e dolore anche nelle parole del fotografo ed amico Franco Tomassini: «Sono sempre i migliori ad andarsene».

 

 

 

(Servizio aggiornato alle 20,15)

Il sindaco di Pollenza, Luigi Monti, il consigliere comunale Marco Ranzuglia e un amico di Edilio Ribichini davanti l'abitazione in cui il 51enne è stato stroncato da un malore

Il sindaco di Pollenza, Luigi Monti (di spalle con il cappello) e il consigliere comunale Marco Ranzuglia (al centro)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X