Maceratese, Spadoni vola basso:
“Salviamoci prima possibile”

LEGA PRO - Il diesse dei biancorossi fa il punto della situazione dopo il successo sul Teramo: "Abbiamo ancora margini di crescita". Possibile il posticipo a domenica 1 novembre per la sfida interna con la Spal
- caricamento letture
Giulio Spadoni, diesse della Maceratese

Giulio Spadoni, diesse della Maceratese

di Sara Santacchi

La Maceratese vola, soprattutto dopo la vittoria col Teramo (leggi l’articolo) che ha fatto vivere ai tifosi una delle domeniche più belle degli ultimi anni. Si tengono i piedi ben piantati per terra, tuttavia, in casa Rata dove non si guarda la classifica e gli attuali 14 punti, che sono valsi il secondo posto, rendono solo più vicino il raggiungimento dell’obiettivo salvezza. “Sicuramente la partenza del campionato è stata al di sopra di ogni previsione – commenta il direttore sportivo Giulio Spadoni – non perchè non avessimo fiducia nella squadra, ma perchè si trattava di una rosa completamente nuova che ha dovuto affrontare anche gli infortuni di qualche giocatore, senza dubbio importante e nella quale alcuni giocatori sono arrivati più in ritardo quindi servivano dei tempi tecnici diversi”.

Dove può arrivare questa Maceratese?

“E’ presto per ragionare in termini diversi da quelli che restano in nostri obiettivi. La classifica è estremamente provvisoria e noi dobbiamo salvarci il prima possibile. Certo, è un bene aver fatto tanti punti finora e significa che dobbiamo continuare a ragionare così: partita dopo partita vivendo alla giornata, continuando a mostrare una squadra compatta e di carattere”.

Avere l’organico al completo, però, significa anche crescere ulteriormente…

“Si, penso che di margini di crescita ce ne siano molti. Se penso anche alle qualità che avremo a disposizione una volta recuperati a pieno Ganci e Giuffrida nonchè qualche giovane che si sta mettendo in luce e, senza dubbio, avrà il suo spazi”.

La Maceratese si sta guadagnando un ruolo da protagonista, insomma? 

Maceratese in festa per il successo sul Teramo

Maceratese in festa per il successo sul Teramo

“Non vorrei che questa classifica ci esalti troppo, ma che prevalga il fattore sorpresa anche con gli avversari, onestamente. L’entusiasmo deve solo aiutarci a continuare a lavorare su questa strada. Se le cose continueranno così vorrà dire che arriveremo prima al nostro obiettivo e magari potremo anche toglierci qualche soddisfazione in più, ma mi concentrerei sulle prossime due partite che ci vedranno di fronte a formazioni di primissimo ordine come Siena e Spal”.

Proprio riguardo a quest’ultima gara, in programma secondo il calendario di Lega Pro, sabato 31 ottobre all’Helvia Recina, la società ospite ha avanzato la richiesta di posticiparla alla domenica. “La nostra intenzione è di accettare questa richiesta, per cui siamo d’accordo a spostarla all’1 novembre, ma l’ultima parola in queste decisioni spetta alla Lega” conclude Spadoni.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X