Picco d’ozono,
Macerata ha sforato il limite

INQUINAMENTO - La stazione di rilevamento di Collevario, fa sapere l'Arpam, ha rilevato 192 microgrammi per metro cubo, la soglia massima consentita è di 180. Situazione non a norma anche ad Ascoli e Urbino
- caricamento letture

smog polveri sottiliMacerata ha superato ieri la soglia massima consentita di concentrazione di ozono nell’aria, pari a 180 microgrammi per metro cubo. La stazione di rilevamento di Collevario, fa sapere l’Arpam, ha rilevato 192 microgrammi. Situazione non a norma anche ad Ascoli (stazione Monticelli, 201 microgrammi) e Urbino (stazione Piansevero, 183 microgrammi). Le altre dieci centraline di rilevamento installate nelle Marche non hanno registrato sforamenti. La Regione consiglia a tutta la popolazione di “attenersi alle seguenti precauzioni a tutela della salute: evitare che le persone più fragili, quali bambini, anziani, cardiopatici, persone affette da malattie respiratorie croniche, stiano a lungo all’aperto, in particolare tra le 12 e le 16 e che tutti evitino, nelle stesse ore, prolungati sforzi fisici all’aperto”. Si raccomanda anche un’alimentazione leggera, ricca di verdura e frutta e di bere molto, ma non alcolici.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X