Integrazione e agricoltura al Sasso
Partito il progetto degli orti

MACERATA - Inaugurato lo spazio per produrre verdure in modo condiviso. Gruca, I nuovi amici eAlterEco le realtà coinvolte dal Comune
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Inaugurazione orti sasso d'italia (1)

L’inaugurazione degli orti al Sasso d’Italia

 

Inaugurazione orti sasso d'italia (7)

Alessandro Battoni e Carlo Angeletti di Gruca

di Marco Ribechi

Cura per la natura, percorsi sociali di integrazione e autoproduzione. Prende il via oggi a Macerata, al Sasso d’Italia, il nuovo progetto “Orto Insieme” con cui il comune di Macerata ha assegnato per due anni uno spazio verde per la coltivazione condivisa. Oltre all’amministrazione cittadina sono state coinvolte tre associazioni locali che si occuperanno di svolgere differenti mansioni. «Questo spazio vuole essere un luogo di condivisione e incontro – dice Alessandro Battoni presidente di Gruca – E’ stato concesso dal comune grazie a un progetto regionale che ha previsto anche l’erogazione di un contributo di 2.500  sono serviti per le spese iniziali. Ad esempio abbiamo comprato una cisterna che recupera e riutilizza l’acqua che esce a getto continuo dalla fontanella del parco. Gruca si occuperà della manutenzione dell’area. Il nostro agronomo Carlo Angeletti pianificherà i lavori stagionali mentre i volontari europei della nostra associazione si occuperanno del lavoro vero e proprio».

Inaugurazione orti sasso d'italia (5)

I primi pomodori dell’orto

Presente anche l’associazione I nuovi amici, che da anni si interessa alle problematiche relative ai diversamente abili. « Crediamo molto nella cooperazione tra differenti realtà- spiega Barbara Bacaloni – è necessario fare rete. Da anni sognavamo la possibilità di coinvolgere i nostri ragazzi in attività agricole. Stare all’aria aperta, lavorare con la terra, vedere crescere la natura e il frutto del proprio impegno è molto importante per la nostra associazione. Inoltre verrà promossa l’integrazione poiché i nostri ragazzi incontreranno altri volontari. Anche la presenza di stranieri è senza dubbio un altro aspetto positivo». La documentazione del processo di sviluppo è invece affidata a AlterEco che seguirà la crescita degli orti per produrre un video finale. «AlterEco si occuperà di documentare il lavoro svolto per replicare il progetto in futuro nel caso abbia successo – continua Alessandro Battoni – In ogni caso l’area non è riservata a queste 3 realtà, altre associazioni sono invitate a collaborare per rendere questo uno spazio di tutti. Speriamo presto di poter condividere anche il cibo alla nostra prima festa del raccolto». Dopo la benedizione del campo da parte di Don Alberto, parroco della chiesa di Santa Croce, i presenti hanno festeggiato con un paella spagnola, cucinata dall’attuale volontario europeo ospitato da Gruca.

 

Inaugurazione orti sasso d'italia (8)

Don Alberto benedice il campo

 

Inaugurazione orti sasso d'italia (13)

Una bambina curiosa gioca con la terra

 

Inaugurazione orti sasso d'italia (12)

La cisterna che recupera le acque della fontanella

 

Inaugurazione orti sasso d'italia (10)

 

Inaugurazione orti sasso d'italia (6)

 

Inaugurazione orti sasso d'italia (14)

 

Inaugurazione orti sasso d'italia (16)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X