Incuria al cimitero
 “Purtroppo non votano”

MACERATA - Erba alta tra le tombe, la segnalazione di un lettore
- caricamento letture
incuria al cimitero

Erbacce tra le lapidi al cimitero di Macerata

La segnalazione del nostro lettore Roberto Ripani sullo stato di incuria del cimitero di Macerata:

«Martedì abbiamo terrenamente ossequiato per l’ultima volta il caro papà aiutando la sua anima a salire in cielo con canti religiosi, poi ci siamo recati al cimitero di Macerata per dare ai suoi resti mortali un posto dove poter godere a pieno il riposo eterno all’ombra dei cipressi, dopo averlo salutato mi sono detto: “ora voglio salutare quanti sono sepolti a terra in questa parte di cimitero, Sara, Giovanni, Anna, Giancarlo …” (i nomi sono di fantasia), ma ops! tra l’erba alta più di mezzo metro ho avuto molta difficoltà a camminare e a trovare le croci e le lapidi nascoste nel fitto della vegetazione. Poi ho pensato: “… è vero, questi non votano”, e se i nostri amministratori hanno rispetto dei vivi regalando loro caramelle solo quando si tratta di rinnovare le poltrone, figuriamoci per i morti, per coloro che sono quello che noi saremo, ma oramai nel 2015 non ci si può certo preoccupare del futuro vicino o lontano che possa essere, bisogna avere subito. Così dopo aver sradicato un po’ di gramigna nei pressi delle tombe di quelli a noi più cari li abbiamo lasciati con la speranza di poter raggiungere i loro giacigli quando vorremo tornare a trovarli».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X