Residenti bloccati per la gara ciclistica
Caos e polemiche a Fontespina

CIVITANOVA - «Siamo stati sequestrati per ore senza poter tornare a casa o uscire». Questo lo sfogo di Patrizia Scocco che abita in via Sicilia. La manifestazione sportiva organizzata ieri nel quartiere ha paralizzato il traffico. Complice l'isola pedonale e la partita della Lube
- caricamento letture

trofeo fontespinadi Laura Boccanera

Il 56° trofeo Fontespina irrita i residenti. «Siamo stati sequestrati per ore senza poter tornare a casa o uscire». Questo lo sfogo di Patrizia Scocco, residente in via Sicilia, una delle vittime della manifestazione sportiva organizzata ieri dal quartiere per la categoria juniores di ciclismo. Un momento di sport e festa si è trasformato però per i residenti in una prigione e le proteste per come è stata gestita la viabilità sono fioccate al comando della polizia municipale, ma anche nell’ufficio del sindaco. E’ il caso della civitanovese che è dovuta uscire poco prima delle 13 ed è rimasta ore in fila senza poter tornare a casa. Il tragitto della gara interessava infatti la parte nord della città con la chiusura al traffico dalle 13 alle 17 sulla statale 16 e nelle vie parallele, via Saragat, via Pigafetta fino alla rotatoria Loriblu. Tra le lamentele anche quella di una scarsa informazione dei residenti. «Erano presenti i cartelli di divieto di sosta e fermata per la gara, ma non c’era scritto da nessuna parte che non era possibile transitare in quelle vie – continua la Scocco – e se i cittadini vengono sequestrati così per una gara di quartiere, figuriamoci se fosse il Giro d’Italia. Un caos totale». A peggiorare la situazione del traffico anche la pedonalizzazione del centro, nella prima vera domenica di primavera che ha riversato su Civitanova tantissime persone provenienti anche dai comuni limitrofi, e in zona commerciale la partita in casa della Lube.

(foto tratte dalla pagina Fb del Gruppo Sportivo Fontespina)

trofeo fontespina2

bici fontespina



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X