Giallo a quattro zampe:
rapisce il cane della vicina

PORTO RECANATI - Un 52enne per nascondere il fatto che il suo molosso aveva azzannato e ferito lo spinone della dirimpettaia l'aveva portato via e abbandonato. I carabinieri hanno ricostruito l'accaduto e denunciato il proprietario per furto aggravato e maltrattamento di animali
- caricamento letture
images

Uno spinone (foto d’archivio)

di Laura Boccanera

Molosso azzanna spinone e gli procura ferite e diverse lesioni. Il proprietario del cane aggressore sottrae la bestiola ferita, per nascondere l’accaduto e poi l’abbandona. Ma una giustizia anche per gli animali c’è e così dopo un mese di indagini i carabinieri sono riusciti a risalire all’uomo che per nascondere “il reato” commesso dal proprio cane aveva ben pensato di sequestrare il povero spinone e abbandonarlo vicino alla foce del fiume Potenza che attraversa Porto Recanati. I fatti risalgono allo scorso 5 dicembre quando l’uomo, un 52enne di Porto Recanati, apre il recinto del proprio cane che accede al giardino della vicina di casa dell’uomo. All’interno c’è lo spinone, la padrona è assente e il molosso si avventa sull’altro cane e gli procura delle brutte ferite. Per non far scoprire quanto accaduto, l’uomo preleva il cane dal giardino della vicina e lo porta verso la foce del fiume e lì lo abbandona. Qualche passante per fortuna lo ritrova, malconcio e dolorante e avvisa i soccorsi e lo spinone fa ritorno dalla padrona. Restava però da scoprire chi avesse infierito sullo spinone e proprio nel giorno di Sant’Antonio (protettore degli animali) il responsabile è stato denunciato per furto aggravato e maltrattamento di animali.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X