Recanatese raggiunta all’ultimo assalto

SERIE D - Al Tubaldi il Giulianova acciuffa il pareggio al 93'. I leopardiani restano impantanati in condizioni critiche di classifica
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Tommaso Marolda, attaccante della Recanatese

Tommaso Marolda, attaccante della Recanatese

Finale pirotecnico allo stadio Nicola Tubaldi di Recanati per la prima giornata di ritorno. La Recanatese dopo una buona gara, in cui non ha sfruttato a dovere alcune nitide palle gol, riesce a portarsi in vantaggio con Marolda quando correva il secondo minuto di recupero dei quattro in totale concessi dal direttore di gara. Neanche il tempo di esultare che Mariani dopo un’azione personale si ritrova tutto solo davanti a Verdicchio ed in uscita lo batte con un tocco di esterno destro per un pareggio cui oramai nessuno dei giuliesi oramai credeva. Finisce così in parità una gara cruciale per la lotta salvezza. Per la Recanatese era fondamentale conquistare la vittoria che avrebbe permesso ai leopardiani di scavalcare in classifica proprio al squadra allenata da Francesco Giorgini. I giallorossi partono forte ed in avvio di gara collezionano occasioni da gol, una con Agostinelli che si beve mezza difesa ospite prima di concludere di pochissimo al lato e due con Marolda. Nella prima l’attaccante della Recanatese devia un bel cross di Brugiapaglia dalla sinistra ma il pallone viene intercettato senza problemi da Falso. Nella seconda Marolda si trova tutto solo davanti al portiere del Giulianova e di testa non riesce a concretizzare una traiettoria a campanile nata dopo una conclusione di Rapaccini al limite dell’area di rigore. Al 38′ Traini coglie la traversa su bella conclusione dallo spigolo destro dell’area di rigore, Recanatese poco fortunata in questo caso e si va sul riposo sul risultato di 0-0 che va certamente stretto alla formazione di Magrini. La ripresa inizia con una Recanatese ancora in avanti ma Marolda da buona posizione e tutto solo davanti a Falso in uscita disperata non riesce a centrare lo specchio della porta.Nel finale, come anticipato, succede di tutto. Prima Verdicchio miracoleggia su una conclusione a botta sicura di Nassi, poi Marolda si gira in area e batte Falso per la gioia del Tubaldi che già assapora la vittoria che manca da queste parti dalla seconda giornata di andata. Neanche il tempo di riprendersi dalla gioia che il Giulianova ha una reazione fulminea e con Mariani riacciuffa il pari. Una vera doccia gelata per tifosi e giocatori. La Recanatese ha mostrato evidenti progressi rispetto alla gara con la Jesina di sette giorni fa, sono state create diverse occasioni ed in una circostanza (traversa di Traini) la sorte non è stata benevola con la formazione allenata da Magrini. Ora arriva un’altra gara fondamentale in chiave salvezza, in casa di una Fermana in chiara ripresa dopo un’inizio di campionato molto zoppicante.

il tabellino:

Recanatese: Verdicchio, Mosconi, Brugiapaglia, Scartozzi, Comotto, Narducci, Rapaccini(20’st Monachesi), Traini(26’st Di Iulio), Galli, Agostinelli M.(9’st Gigli), Marolda. A disposizione: Cartechini, Gleboki,Moriconi, Garcia, Patrizi, Agostinelli L.Allenatore: Lamberto Magrini.

Giulianova: Falso, Di Stefano, Testoni, Censori(30’st Falco), Ferrante, Di Pasquale, Mariani, Raparo, Nassi, Gaetani(42’st Sborgia), Sciamanna. A disposizione: Sollo, Halvorsen, La Torre, Cichella, D’Agostino, Marozzi, De Matteis. Allenatore: Francesco Giorgini.

Arbitro ed Assistenti: Bariola (Piacenza); Fedele (Forli), Ferro (Ferrero).

Marcatori: 47’st Marolda, 48’st Mariani.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X