Ex fiera verso demolizione e verde
La giunta approva l’atto di indirizzo

CIVITANOVA - L'Amministrazione comunale è intenzionata ad utilizzare processi di partecipazione cittadina per garantire la più ampia esplicitazione degli indirizzi. Il sindaco Corvatta: «Abbiamo fondato i presupposti per bonificare un luogo che è attualmente sede di degrado e marginalità»
- caricamento letture
L'ex struttura fieristica al centro della città

L’ex struttura fieristica al centro della città

di Laura Boccanera

Ex ente fiera al centro dell’ultima seduta di giunta del 2014 che si è riunita martedì pomeriggio. Nel corso del dibattito è stato approvato un atto di indirizzo per la ridefinizione urbanistica dell’area del lido Cluana. Una serie di scelte per la riqualificazione del sito che ora verranno trasmesse alla Regione Marche, proprietaria della porzione maggioritaria della struttura, per condividere gli obiettivi e procedere a sua volta con una delibera di indirizzo. La soluzione che viene inoltrata prevede la demolizione dell’edificio, l’utilizzo del suo sedime ed aree pertinenti in maniera privilegiata per verde e verde attrezzato, il mantenimento di piccole volumetrie per attività di servizio e di svago. Si è deliberato inoltre di attuare uno studio sull’eventuale mantenimento della struttura architettonica ad arco in cemento dell’ex ente fiera, per il suo inserimento nel progetto complessivo dell’area. Tali indirizzi saranno previsti anche nella prossima stesura del nuovo piano particolareggiato del Borgo marinaro, porzione ovest rispetto a corso Matteotti. Tra gli obiettivi indicati dalla giunta Corvatta, anche la realizzazione di parcheggi, possibilmente interrati, a seguito delle necessarie verifiche geologiche e tecniche. L’Amministrazione comunale intende infine utilizzare processi di partecipazione cittadina per garantire la più ampia esplicitazione degli indirizzi. «Parte il processo di riqualificazione di un altro pezzo importante della città – il commento del sindaco Tommaso Claudio Corvatta – Con quest’atto di indirizzo abbiamo fondato i presupposti per bonificare un luogo che è attualmente sede di degrado e marginalità, e che invece deve diventare un altro punto di forza del rilancio economico di Civitanova e di ristrutturazione della mobilità cittadina. Abbiamo specificato l’intenzione di avviare processi partecipativi in modo da tradurre quelli che sono indirizzi generali in progetti tangibili, nell’ottica di connettere al meglio il cuore della città con il mare».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X