Tre mesi senza stipendio,
ex commerciante si rivolge alla Caritas:
“Mi serve aiuto per pagare le bollette”

CIVITANOVA - Persa l'attività aveva aderito ad un bando regionale che lo ha collocato in un'azienda. Doveva percepire una busta paga lavoro di 650 euro ma ancora non ha visto un euro. «Nessuno mi dice chi mi deve pagare»
- caricamento letture

bollettedi Laura Boccanera

Ex commerciante costretto a farsi pagare le bollette dalla Caritas. Dalla Regione non arrivano i fondi per il suo stage. L’uomo, 53 anni, civitanovese, era il titolare di un locale, un pubblico esercizio, poi fallito ed ora pignorato. Rimasto senza lavoro, con famiglia a carico, ha aderito ad un bando regionale per over 45 per ritrovare un impiego. In questo modo ha ritrovato una collocazione, in un’azienda pubblica, e sperava anche di prendere il compenso previsto. Pensava perché ora le cose non gli sono così chiare. «Sono 90 giorni che lavoro – dice – e non ho ancora visto un euro». Ad erogarli dovrebbe pensarci l’Inps. Il bando a cui ha aderito, rientrando nei canoni richiesti (più di 45 anni, almeno 10 anni di contributi, un anno di disoccupazione e un Isee non superiore a 10mila euro annui), prevedeva l’assegnazione mensile di 650 euro mensili. Un bando regionale, ma con soldi erogati tramite Inps. «Dopo 90 giorni di lavoro, assunto da un’azienda di Civitanova – prosegue il 53enne – mi ritrovo senza un euro. E non riesco a trovare alcuna risposta. L’Inps di Civitanova non sa nulla, in Regione nessuno risponde. L’unico che si è attivato è il Ciof (centro per l’impiego) ma mi dice che la Regione ha fatto il mandato di pagamento, ma l’Inps di Ascoli che dovrebbe provvedere alle paghe afferma che non ci sono fondi. Uno come deve fare? Più lavoro e più rischio di indebitarmi. Non sono riuscito a pagare la corrente elettrica e ora ho subito un ridimensionamento dell’elettricità. I servizi sociali mi hanno invitato ad andare alla Caritas per il pagamento delle bollette. Non è tollerabile che dopo 3 mesi questi lavoratori ancora non vengano pagati».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X