Choc a Corridonia,
muore giovane papà

CORDOGLIO - Adriano Diamanti, aveva 37 anni, è stato stroncato da una malattia scoperta un anno fa. Lascia la moglie e due gemelli di 5 anni. I funerali domani (24 novembre) alle 14.30. Il sindaco Nelia Calvigioni: " Nella sua breve vita ha portato sempre un sorriso a chi viveva nel dolore"
- caricamento letture
Adriano Diamanti, il 37enne stroncato da una malattia

Adriano Diamanti, il 37enne stroncato da una malattia

Lutto a Corridonia per la scomparsa di un giovane papà. Adriano Diamanti, 37 anni è morto all’ospedale di San Severino per una terribile malattia. Era il contitolare  dell’impresa funebre Verdini che gestiva insieme allo zio Fabio Trippetta. Appassionato di boccette, faceva parte della squadra Every Day di Corridonia e aveva anche un passato da podista. Molto attaccato alla famiglia lascia la moglie Cristina Fiorini e i figli Tommaso e Filippo, due gemelli di 5 anni. La salma si trova alla Casa del Commiato in via Fonte Orsola 78, struttura appena aperta e che purtroppo ha visto il 37enne utilizzarla per primo nel triste evento che ha colpito i suoi familiari. Qui sono arrivati molti amici e conoscenti per stringersi attorno ai parenti. E’ partita una commossa veglia funebre che durerà tutta la notte. Il 37enne aveva scoperto la malattia appena un anno fa. I funerali verranno celebrati domani pomeriggio (lunedì 24 novembre) alle 14.30 nella chiesa dei Santi Pietro, Paolo e Donato. Al posto dei fiori saranno raccolte offerte da donare alla Croce Verde di Corridonia. Sono molti i messaggi di condoglianze giunti alla famiglia. Tra questi anche il sindaco di Corridonia, Nelia Calvigioni lo ha ricordato con il seguente messaggio su Facebook:

«L’Amore è un sentimento meraviglioso, grandissimo,che rende felici le persone e aiuta a superare  i momenti difficili. Ti realizza, ti fa comprendere il fatto di avere un cuore che batte anche per altre persone. Non importa quanta fatica hai speso,quante ore di sonno hai perso,ciò che importa veramente è che sei contento delle tue azioni e non pensi al prezzo che hai dovuto pagare ti ho conosciuto quando andavi all’asilo 35 anni fa, fin da piccolo ti comportavi come un uomo, nella tua breve vita terrena hai portato sempre un sorriso a chi viveva nel dolore e una parola di amore. Alla famiglia un abbraccio vi sono vicina».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X