Stop alla Social Card all’Iper
Rosati: “Il consumismo dia un segnale”

CIVITANOVA - Il supermercato non ha rinnovato la convenzione stipulata lo scorso anno tramite l'Ufficio Servizi sociali in favore degli over 65 e persone in difficoltà. L'assessore Rosati: "In questo momento anche un piccolo aiuto fa la differenza"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Yuri Rosati, neo assessore ai servizi sociali

Yuri Rosati,  assessore ai servizi sociali

Niente più social card all’Iper. Il supermercato dal 1 novembre non ha rinnovato la convenzione che prevedeva sconti per over 65 e persone in difficoltà stipulata con il Comune diversi mesi fa.
La notizia è stata accolta con stupore anche dall’assessore ai servizi sociali Yuri Rosati che commenta aspramente la scelta dell’ipermercato definendolo “tempio del consumismo”. «Mi dispiace veramente tanto da assessore ma soprattutto da cittadino – scrive Rosati in una nota – che l’Iper di Civitanova quest’anno abbia deciso di non applicare più gli sconti previsti dalla social card per persone in difficoltà residenti in città. Il supermercato, infatti, non ha rinnovato la convenzione stipulata lo scorso anno tramite l’Ufficio Servizi sociali. In un momento come quello che sta vivendo la nazione e la città anche un piccolo aiuto fa la differenza. Dispiace che chi ha di più non dia un contributo a chi ha di meno. Dispiace che dal tempio del consumismo non venga un segnale, la volontà da sola non basta per aiutare il prossimo c’è bisogno di fatti concreti. L’assessorato e la città ne prendono atto».

(l.b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X