Palpeggia un giocoliere,
anziano accusato di violenza sessuale

PORTO RECANATI - Rinviato a giudizio un recanatese che avrebbe palpeggiato un altro uomo dopo avergli fatto delle avances
- caricamento letture

giocolieredi Gianluca Ginella

Palpeggia un artista di strada: anziano rinviato a giudizio per violenza sessuale. E’ successo a Porto Recanati.

E’ stato rinviato a giudizio questa mattina, dal gup Enrico Zampetti, del tribunale di Macerata, un anziano recanatese, sposato e con figli e nipoti, che era accusato di aver abusato sessualmente di un altro uomo, un giocoliere. I fatti risalgono alla fine dell’estate del 2013. E’ allora che a Porto Recanati, nella pineta, l’anziano incontra il giocoliere che si stava esercitando con delle clave che lanciava in aria. L’anziano, che conosceva il giocoliere, anche lui recanatese, si è avvicinato e ha iniziato a fargli dei complimenti per la sua abilità. La cosa, dice l’accusa (pm Enrico Riccioni) era cominciata così. L’anziano si era messo a chiacchierare con il giocoliere. Poi avrebbe iniziato a fargli delle avances esplicite, e ad un certo punto si sarebbe avvicinato ancora di più all’artista di strada e lo avrebbe palpeggiato. Il giocoliere aveva poi denunciato tutto ai carabinieri di Recanati. Spiegando anche chi era stato a molestarlo: un uomo che lui conosceva e che aveva visto a volte in giro con i nipoti. L’anziano era stato denunciato per violenza sessuale. In seguito il giocoliere ha ritirato la querela ma il procedimento è andato avanti d’ufficio. Questa mattina c’è stato il rinvio a giudizio dell’anziano che al processo dovrà dimostrare la sua estraneità ai fatti contestati.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X