Furto alla pelletteria NiVa
Bottino di 20mila euro

TOLENTINO - Borse professionali e portafogli in pelle sottratti nella notte nell'azienda di via Rossini. La titolare "Per noi un fatto simile è una tragedia". Sul furto indagano i carabinieri
- caricamento letture
La pelletteria Ni.Va di Tolentino

La pelletteria Ni.Va di Tolentino

di Marco Cencioni

Borse da donna e professionali da uomo, campioni di committenti, portafogli, portacravatte, linee complete di campionari e prodotti finiti nelle loro scatole, impacchettati e pronti per essere spediti ai clienti. Tutto rigorosamente in pelle, per un valore che supera ampiamente i 20 mila euro. Questo il bottino portato via dalla pelletteria Ni.Va. di via Rossini, nella zona industriale di Tolentino. I malviventi hanno agito durante la notte appena trascorsa. Il fatto che sopra all’azienda ci siano delle abitazioni, dove vivono tre famiglie, autorizza gli inquirenti a pensare che i ladri si siano introdotti all’interno del piazzale della ditta passando dal retro, dai binari della ferrovia, presumibilmente lasciando in un sentiero vicino il furgone dove poi hanno caricato la refurtiva. Hanno addormentato il cane da guardia e poi sono entrati all’interno della NI. VA, forzando l’uscita di sicurezza che si trova sul retro dell’edificio. “Sicuramente è durata molto l’operazione, vista anche la quantità di merce che hanno portato via – afferma la titolare della Ni.Va. Giuliana Bernardoni – Si tratta di prodotto finito e pronto per la consegna, quindi sono scatole ingombranti il cui trasporto non è agevole. Hanno preso circa 500 portafogli, una cinquantina di borse e tutto quello che aveva più valore. Non sono andati nella sala esposizione che abbiamo al secondo piano, sarebbero dovuti salire su una scala di ferro e avrebbero fatto troppo rumore. Non hanno messo nulla in disordine, ma hanno semplicemente rubato la roba migliore, comprese alcune bottiglie di vino che avevo preso per regalare ad alcuni clienti. Ci siamo accorti dell’accaduto questa mattina, quando abbiamo visto gli scaffali vuoti. Poi, mentre stavamo quantificando il danno, abbiamo notato che avevano lasciato uno scatolone fuori dall’edificio: si sono accorti che era pesante e lo hanno preso, quando hanno visto che dentro c’era solo del nastro adesivo lo hanno abbandonato – racconta la titolare della pelletteria – Siamo una piccola azienda, non pensavamo valesse la pena fare l’assicurazione, dato che la roba pronta cerchiamo di consegnarla subito. Stavolta non ci siamo riusciti. Quando ti capita una cosa del genere è una tragedia. Hai speso una vita per la lavorare e ti senti defraudato del tuo fare, ora mi preoccupo per pagare gli operai a fine mese – conclude Giuliana Bernardoni – Proprio l’altra sera è venuta la guardia di finanza per un controllo, ho mandato loro alcune foto sperando che riescano a recuperare qualcosa. Uno ce la mette tutta, poi succedono queste cose e ti senti crollare il mondo addosso”. Il furto è stato denunciato ai carabinieri della Compagnia di Tolentino che stanno indagando per risalire ai colpevoli.

 

(Servizio aggiornato alle 16.05)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X