Bresciani lancia la Civitanovese
“Abbiamo l’attacco più forte del girone”

SERIE D - Il dg crede fortemente nei rossoblu. A giorni l'ufficializzazione di altri tre giocatori: Pintore, Aquino e Bigoni
- caricamento letture
Il dg della Civitanovese Giorgio Bresciani

Il dg della Civitanovese Giorgio Bresciani

di Maikol Di Stefano

La Civitanovese pronta ai tre colpi finali. Oltre ad Aquino, arrivano anche Pintore e Bigoni. A pochi giorni dall’inizio del campionato è il direttore generale, Giorgio Bresciani, a chiarire gli ultimi aspetti societari e di mercato: “Stiamo definendo oggi gli ultimi due acquisti e non escludiamo la possibilità dell’arrivo di un terzo elemento che completi la rosa”. Andrea Pintori, ex Lumezzane e Benevento, classe 1980 esterno offensivo d’attacco è lui il nome per completare il reparto offensivo. In difesa, è lo stesso Bresciani a confermare l’arrivo di Aquino: “E’ uno dei papabili a vestire la casacca rossoblu”. Difesa che potrebbe essere arricchita da un altro civitanovese DOC, ovvero Marco Bigoni, classe 90, calciatore giovane e di grande esperienza. Per lui un passato a Tolentino e Venezia in Serie D e le ultime stagioni in Lega Pro fra Chieti e Cosenza. Il nodo portiere, è stato risolto con il tesseramento di Silvestri, classe 95, che era col gruppo già dal ritiro. Un gruppo che quindi si va oramai delineando, ma con quale obiettivo? La società parla di play off, ma i rossoblu sicuramente si presentano da outsider al via della stagione, che vedrà domenica i rossoblu affrontare in casa il Matelica, una delle favorite. “Nessuno ci mette fra le favorite – dice Bresciani – e sono d’accordo con chi lo fa, ma posso anche dire che abbiamo l’attacco più forte del girone. Dico, che a centrocampo abbiamo Ferrini, un calciatore che nessuno credo abbia, ma detto ciò, sono d’accordo con chi non ci da le credenziali della squadra che andrà a vincere il torneo”. I rossoblu sono partiti in forte ritardo, alla fine del mese di Luglio, con un organico il quale sta vedendo gli ultimi tasselli arrivare oggi. “Ne rimarremmo ventiquattro, oggi siamo ventisette, ventotto, quindi qualcuno arrivato ad inizio progetto andrà via. – continua Bresciani – Ci sono due o tre giocatori, che purtroppo devono darsi una “mossa”, perché non ci stanno piacendo e la Civitanovese ora non è nella condizione di poterli aspettare”. Tra di loro sembra esserci Margarita, uno degli elementi su cui i rossoblu avevano puntato molto, ma che fino ad oggi ha tradito le aspettative con lui indiziati uno fra Cossu e Biagini. Per i fuoriquota in uscita Santagata e Poli, che andranno in prestito a fare le ossa nel campionato d’Eccellenza. Percorso che ha già effettuato Sako, difensore classe 95, che sta definendo il proprio trasferimento non si ancora se in prestito o a titolo definitivo altrove. Stasera la Civitanovese si presenterà ai propri tifosi. Quelli che forse sono proprio mancati domenica scorsa, lasciando un Polisportivo semivuoto. Sull’argomento il DG rossoblu non si scompone: “Le somme dovremmo tirarle alla fine. Penso che un lavoro serio riporterà a mano a mano le famiglie e non solo gli ultrà a vedere la Civitanovese”. Nel frattempo, la situazione debitoria, si sta pian piano andando ad appianare. Per l’inizio del campionato, verrà nominato anche il presidente della Civitanovese, figura che oggi ancora non è stata nominata. Completato questo passaggio, verrà costituito un CDA col presidente nominato e i rappresentanti della proprietà. “Vogliamo anche creare un direttivo della città, – Prosegue Bresciani – fatto di dieci persone e che si interessi alla Civitanovese. Nel periodo natalizio, faremo un’assemblea, conti alla mano racconteremo tutto”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X