La Maceratese si aggiudica
il “Memorial Roberto Fabbroni”

CALCIO D'ESTATE - Nel triangolare con Aurora Treia e Caldarola, la squadra di mister Magi ha avuto la meglio. Tanti i giovani biancorossi provati
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Giorgio Fabbroni premia capitan Bnefatto

Giorgio Fabbroni premia capitan Bnefatto

 

Battendo con il minimo scarto la coriacea Aurora Treia di mister Fondati e all’inglese il motivato Caldarola, la Maceratese di Magi si aggiudica il “Memorial Roberto Fabbroni”, a ricordo di un brav’uomo caldarolese scomparso anni fa prematuramente. Capitan Benfatto ha quindi ricevuto la coppa spettante alla società vincitrice dalle mani del figlio di Roberto, Giorgio Fabbroni.

Gara iniziale con l’undici di Promozione aurorino che si risolve al 20’ per merito del duttile Perfetti. Dalla destra il trottolino biancorosso si accentra per far partire un sinistro a giro leggermente deviato da un difensore che si insacca all’angolo della porta ben difesa dall’ex Settempeda Mirco Maccari. Diverse altre occasioni per raddoppiare per l’undici di Beppe Magi, come quella occorsa a Belkaid al 44’ (staffilata a lato di un soffio), ma il risultato rimane di 1-0. Nel secondo confronto il Caldarola, appena sceso in Seconda categoria, tiene bene il campo e la differenza di due serie non si avverte. Lo 0-0 testimonia l’equilibrio che regna in campo che però si frantuma ai rigori, dove i ragazzi di Fondati si impongono con un comodo 4-1. Nel terzo confronto Maceratese linea verde e con la novità del classe ’95 Andrea Magini, ex Ancona, in prova. Proprio l’ex dorico cavalca la tigre e firma la doppia marcatura pro uomini del capoluogo. All’8’ Magini galoppa velocissimo lungo l’out sinistro per poi fiondare di sinistro imparabilmente a fil di palo. Nel finale, al 39’, Magini riceve al limite dalla destra, controlla e scocca un altro dardo con il piede preferito che trafigge l’estremo locale: 2-0 e partita chiusa. Nella classifica conclusiva la Maceratese chiude vittoriosamente con 6 punti; alle sue spalle l’Aurora Treia con 2 e il Caldarola con 1. Alle premiazioni ha presenziato il sindaco di Caldarola Luca Giuseppetti, indimenticato presidente del  Caldarola dei miracoli. A livello tattico due i tipi di schieramento proposti da Magi. Maceratese in gara d’avvio disegnata secondo il 4-2-3-1 attualmente di gran moda con Cordova, Benfatto, Garaffoni (tutto pronto per la firma) e Lari a comporre la linea difensiva davanti alla quale i “cervelli” Croce e Romano suggeriscono per il tridente di centrocampo formato da Belkaid a destra (dal 20’ si invertirà di fascia con Perfetti), De Grazia al centro e Perfetti a sinistra, con Kouko finalizzatore centrale. Contro il Caldarola Maceratese con il 4-3-3 con retroguardia formata da Cervigni, Marini, Capparuccia e Petrone; Romano, Croce e Magini nel pacchetto mediano e Tortelli, Iori e Perfetti davanti, prima delle varie sostituzioni. “Tutto procede secondo copione – è soddisfatto il trainer Beppe Magi alla fine – Stamattina abbiamo fatto le ripetute in salita quindi i ragazzi erano appesantiti. È un po’ come scattare con una lavatrice attaccata alle spalle. Sono contento perché in tutto il periodo di preparazione finora non abbiamo registrato intoppi. Nessun infortunio, tutti si allenano a dovere. Magini? È un piccolo Magi – ride, scherzando con il cognome dell’ex dorico – Se rimarrà? Dico subito che nessuno deve essere considerato il salvatore della patria. Chiunque arrivi deve dare del suo all’interno di un vasto progetto che è la Maceratese. Anche per la punta centrale sarà così. Guardiamo prima agli uomini e poi valutiamo gli atleti. È ovvio che bisogna avere delle precise caratteristiche tecniche per far parte del gruppo”. Domani, sabato, alle 16.30 si replica in amichevole a Castelraimondo con l’equipe di Osvaldo Jaconi. Intanto il coordinatore tecnico del settore giovanile, Giovanni Ciarlantini, ricorda l’appuntamento per i giorni 1 e 2 settembre, dalle ore 17 alle ore 19 (giorni ed orari a disposizione per le iscrizioni alla scuola calcio per i ragazzi nati dal 2002 al 2009), a Collevario, ai genitori ed ai loro figli con lo staff tecnico che allenerà le squadre della Scuola Calcio nella stagione 2014/2015. I ragazzi potranno portare il materiale di allenamento per svolgere una prima seduta seguiti dai rispettivi allenatori. Tutti gli istruttori della scuola calcio, nonché i dirigenti, saranno a disposizione dei genitori all’atto dell’iscrizione per fornire tutte le informazioni necessarie e per quant’altro si volesse conoscere in merito.

MACERATESE 1^ PARTITA: Fatone, Cordova, Lari, Croce, Benfatto, Garaffoni, Perfetti, Romano, Kouko, Belkaid, De Grazia. (A disp. Moscatelli, Marini, Capparuccia, Damiano Cervigni, Magini, Grassi, Tortelli, Iori, Gagliardini). All. Magi

 MACERATESE 2^ PARTITA: Moscatelli, D. Cervigni, Petrone, Croce (20’ Campana), Capparuccia, Marini, Perfetti (20’ Grassi, 32’ Gagliardini), Romano, Iori, Magini, Tortelli. (A disp. Fatone, Benfatto, Cordova, Midei, Belkaid, De Grazia)

AURORA TREIA: M.Maccari, Balestra, Luca Cervigni, Carnevali, Pazzelli, Menghini, Zenobi, Pandolfi, Ariel Di Francesco, Alex Di Francesco, Chornopyschuk. (A disp. Tiberi, Tartari, Verdicchio, Scarabotti, Bartoloni, Diallo, Fraticelli, Spurio, Prioglio, Gasparrini). All. Giuliano Fondati

CALDAROLA: Frascarelli, Buldorini, Cecchetti, Rullo, Scarpacci, Cangiano, De Angelis, Pesaresi, F. Maccari, Montecchi, Minnucci. (A disp. Tiberi, Giuseppetti, Cipollari, Palossi, Eustacchi, Seri, Filoni). All. Giacconi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X