Pagano con 50 euro ma risultano false
Lite furibonda in pizzeria

CIVITANOVA - Un gruppo di ragazzi ha sostenuto con forza la validità della banconota, data per buona da un secondo controllo in un altro esercizio. Alla fine arrivano i carabinieri e la sequestrano
- caricamento letture

carabinieri 3Lite furibonda per 50 eur0. Sono dovuti intervenire i carabinieri questa mattina attorno a mezzogiorno per sedare un vivace alterco nato fra un gruppo di giovani, composto da ragazzi e ragazze e la titolare della pizzeria “Rosso Blu”, all’inizio di corso Vittorio Emanuele. I ragazzi avevano acquistato delle pizze e al momento del pagamento consegnano una banconota da 50 euro. La macchinetta per verificare l’autenticità delle banconote però non accetta il contante e lo riconosce come falso. Al che la titolare lo fa presente al gruppo di ragazzi che negano la possibilità di avere con sé banconote false. E di fatto facendo una verifica in un altro esercente la banconota passa senza problemi. Ne nasce un parapiglia sedato solo dall’intervento dei carabinieri che sequestrano i 50 euro.

* * *

Furto di 400 euro invece quello subito l’altro giorno dalla titolare della pizzeria che, dopo l’apertura ha lasciato la borsa sul tavolo e si è recata in cucina a preparare l’impasto. Approfittando probabilmente del momento di assenza di clienti, qualcuno si è intrufolato e ha prelevato il contante senza che la donna avesse potuto fare qualcosa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X