Laboratori del falso all’Hotel House,
blitz e dieci denunciati

PORTO RECANATI - La guardia di finanza ha scoperto diversi macchinari per il confezionamento di capi contraffatti, 3.100 gli articoli sequestrati
- caricamento letture

 

La merce sequestrata dalla Guardia di Finanza

La merce sequestrata dalla Guardia di Finanza

Blitz all’Hotel House di Porto Recanati, scoperta organizzazione del falso. Dieci persone denunciate, sequestrati 3.100 articoli contraffatti.

Laboratori per produrre falsi capi di abbigliamento si celavano all’interno di due appartamenti dell’Hotel House di Porto Recanati. E’ lì che la guardia di finanza di Civitanova e di Porto Recanati ha fatto irruzione in seguito alle indagini (coordinate dal pm Cristina Polenzani) scoprendo attrezzature per il confezionamento, tra cui macchine da cucire professionali e un personal computer che, mediante un software specifico, era in grado di gestire un macchinario per ricamare sui capi i loghi di alcune tra le più note case di moda: come Colmar, Fred Perry, Belstaff, Rolex, Gucci, Prada, Bulgari, Chanel. Le perquisizioni sono state messe a segno all’alba. In seguito all’operazione sono state denunciate 10 persone, tra cui due senegalesi risultati clandestini. Per coprire l’attività illecita due extracomunitari avevano aperto partite Iva per l’attività di venditori ambulanti. In tutto sono stati sequestrati 3.100 articoli. “Quella dell’Hotel House è una questione aperta, non può ritenersi una zona extraterritoriale” ha detto il procuratore di Macerata Giovanni Giorgio.

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X