Buon pari per i Macerata Angels
contro Pesaro

BASEBALL - I ragazzi maceratesi rimangono al penultimo posto in classifica
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

BaseballI Macerata Angels sovvertono il pronostico, muovono la classifica e recuperano il morale. Nell’affrontare in formazione largamente rimaneggiata gli esperti pesaresi della Pulirapida i maceratesi, privi di Serrani e Menghi per squalifica, di Mozzorecchia e Patricio per problemi fisici, ottengono un ottimo pareggio interno, dopo la sciagurata trasferta di Riccione. Senza storia il match mattutino vinto dagli ospiti per 7-2, con il lanciatore pesarese Iacomucci a bloccare i battitori locali, che vanno a punto soltanto nella 4^ ripresa, quando sul punteggio di 4-0, un bel triplo di Raffo permette di spingere a casa due corridori ed accorciare le distanze. Di contro il partente degli Angels Tommaso D’Angelo, poi sostituito all’8° inning da un buon Riccardo Sampaolo, dopo il 3° e 4° inning, subisce punti anche nel 5° e nel 7°, ma nel complesso la formazione, con una inedita linea di esterni, in cui sono schierati per la prima volta da titolari Rodriguez e Eugeni (33 anni in due), offre una prestazione dignitosa, al cospetto della più robusta compagine avversaria. Età media della squadra maceratese in campo 20,4 anni, la più verde del campionato! Ben diverso l’andamento nel pomeriggio, con il Macerata in vantaggio al 3°: gli uomini del manager Fabio Sampaolo (a sua volta squalificato) segnano un punto con corridori agli angoli, grazie alla rimbalzante di Grifagno che mette in crisi gli avversari, replicano con una base su ball concessa a basi piene dall’ex Michele Bartoli e poi è Francesco Cingolani a mandare a punto il corridore in terza, su scelta della difesa (3-0). Giorgio Cingolani sul monte sfodera una prestazione autoritaria, lasciando a zero il Pesaro per sette riprese e dando sicurezza alla squadra. Gli adriatici si fanno però sotto all’8°, quando pareggiano grazie ad una linea e a due errori dei giovani esterni maceratesi (3-3). Punta nell’orgoglio la squadra di Sampaolo si riporta subito in vantaggio con Grifagno che va a segno su bunt di Esposito e contemporaneo errore della fallosa difesa pesarese, per poi mettere al sicuro il risultato grazie ad un superbo fuoricampo interno di Splendiani, che porta in cascina tre punti, esaltando il pubblico: 7-3 il risultato finale. Il pareggio consente di affrontare con migliori prospettive la trasferta di domenica prossima contro la ex capolista Porto Sant’Elpidio, potendo contare sul recupero di Mozzorecchia e, seppur soltanto per la seconda partita, anche di Menghi, che deve scontare un altro turno di squalifica. Sarà ancora assente invece Serrani. Sugli altri campi: Cupramontana-Progetto teramano 19-0 e 9-1, Le Pantere Potenza Picena-Porto Sant’Elpidio 5-1 e 11-6, riposava Belvedere Riccione. Classifica: Cuprabaseball 9 vittorie 3 sconfitte, Potenza Picena e Porto Sant’Elpidio 9-5, Pesaro 7-7, Riccione 5-5, Macerata Angels 5-7, Progetto teramano 0-12.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X