Romagnoli: “Abbattono l’asilo per fare un centro commerciale”

TOLENTINO - Il consigliere del Pd accusa l'amministrazione di usare un trucco per giustificare una speculazione edilizia
- caricamento letture
Marco Romagnoli (Pd)

Marco Romagnoli (Pd)

di Marco Cencioni

“Pezzanesi meglio di Silvan. In un sol colpo abbatte una scuola, distrugge due aree verdi e crea un nuovo centro commerciale”. Dichiarazioni molto forti quelle del consigliere comunale del partito democratico Marco Romagnoli. “Tra gli interventi importanti della giunta Ruffini vi è l’ampliamento e la messa in sicurezza dell’asilo “Green” di Piazzale La Malfa, per il quale vi fu anche un contributo della Regione (di 150mila euro e subordinato al vincolo decennale di destinazione a scuola). La giunta Pezzanesi, questa volta senza auto incensarsi pubblicamente, con delibera n. 221 del 19.05.14, ha deciso di demolire tale struttura per costruire al posto dell’asilo (utilizzando a tal fine anche gran parte del giardino pubblico) un’ulteriore struttura commerciale – sottolinea l’ex assessore – Per supportare l’insano intendimento, hanno omesso di tener conto la realizzazione nel 2010 dell’intervento su descritto e scritto cose bizzarre nella delibera ove dapprima si legge che “sarebbe necessario provvedere alla verifica del rispetto della costruzione alle normative antisismiche attualmente vigenti”per, poi, con doti da veggenti affermare che risulterà necessario “provvedere all’adeguamento della struttura tramite la realizzazione di ingenti opere edilizie”. Il trucco è vecchio: in questo modo si vuol far credere che l’asilo sia pericoloso per i bimbi e che, occorrendo molti soldi per metterlo a norma, convenga demolirlo – afferma l’esponente della minoranza in consiglio – Ovviamente, lo si legge dalla delibera, ci sarà poi un Magnate privato disposto a “sacrificarsi” per acquistare l’area in questione ove poi realizzare un centrino commerciale ed in cambio ci farà il regalo di costruire un nuovo asilo sopra al fosso “Pace”. Addio al giardino della scuola ed addio al parco Pace! Vorremmo ricordare al Sindaco – prosegue Romagnoli – che la precedente amministrazione ha lasciato in sicurezza tutte le scuole della città (Don Bosco, Grandi, Bezzi, King e Green). Se si eccettua il colpo gobbo di cui sopra, Pezzanesi si è interessato di scuole solo in altre due occasioni. La prima, per aderire alla costruzione del campus nel Comune di Belforte del Chienti; la seconda, dietro invito del Premier Renzi, per che la scuola Lucatelli non risponde ai requisiti posti in materia sismica (a tal fine è stato approvato un progetto per oltre 800mila euro). Posto che al Green non si corre alcun rischio visto che il plesso è stato certificato e collaudato come da atti depositati al genio civile nel 2010, come intende questa amm.ne tutelare i ragazzi che frequentano la “Lucatelli”?La realizzazione di un nuovo centro commerciale in piazza La Malfa appare soltanto una bassa “speculazione edilizia” – conclude il consigliere – coprirla con il rischio per i bambini è cosa avvilente”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X