L’assessore Rosati contro Trenitalia
“Bagni inaccessibili alla stazione”

CIVITANOVA - La protesta: " Gravissimo disservizio, un'umiliazione per la città"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Stazione_Civitanova (3)Stazione di Civitanova emarginata e servizi igienici inadeguati. La protesta stavolta arriva da un amministratore, l’assessore neo eletto ai servizi sociali Yuri Rosati che ha provato sulla propria pelle il disservizio causato dal mancato funzionamento dei bagni, tutti e tre fuori servizio. “Non conosco le ragioni di questo gravissimo disservizio – dice l’assessore – quel che so  è che una città come Civitanova  non può e non deve tollerare simili umiliazioni.  Come cittadino, come contribuente, come utente e come   amministratore pubblico non posso e non devo tollerare simili disservizi.  Ho assistito personalmente come utente e cittadino ad una progressiva marginalizzazione della nostra stazione nel corso degli ultimi 15 anni senza che la politica locale avesse prodotto un apprezzabile sforzo di dialogo, concertazione con Trenitalia, per evitare di ridurre Civitanova nello stato in cui ora versa.  Nessun freccia bianca si ferma nella nostra stazione, da quasi 2 anni non abbiamo un capostazione, non abbiamo un posto di Polfer, non abbiamo un servizio di deposito bagagli, non abbiamo  un accesso ai binari fruibile ai portatori di handicap e da due giorni ci è negata persino la possibilità di fruire de servizi   igenici.  Dotare la nostra stazione di bagni funzionanti, accessibili e puliti non è una concessione che  Trenitalia fa alla nostra stazione, ma è un obbligo imposto da  norme imperative che prevedono chiare sanzioni in difetto.  Gli sforzi, le risorse economiche che questa e le precedenti amministrazioni hanno speso e stanno spendendo per rendere  Civitanova  una città ad alta vocazione turistica, una città  accogliente, moderna ed accessibile non possono essere vanificati nè da una bolletta non saldata nè da un non meglio precisato guasto”.

(l.b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X