Dormiva nel giardino della sua amata,
condannato per violazione di domicilio

CIVITANOVA - Quattro mesi per un 27enne, la sentenza oggi al tribunale di Macerata. Lo denunciarono i genitori della sua fidanzata
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

amoreNotti d’estate trascorse con il sacco a pelo nel giardino della fidanzata: i genitori della giovane lo scoprono, lo invitano a non rifarlo, e alla fine lo denunciano. E così il novello Romeo, che non riusciva a separarsi dalla ragazza, è finito sotto accusa al tribunale di Macerata dove oggi è stato condannato.

Non riusciva a separarsi dalla fidanzata e così la notte un 27enne di Civitanova la trascorreva nel giardino della villa dove vive la giovane. I fatti sarebbero avvenuti nel corso di circa un mese, tra il 25 luglio e il 26 agosto del 2008. In quel periodo il giovane avrebbe trascorso le sue notti nel giardino della sua amata. Ma i genitori avevano scoperto la presenza del giovane nella loro proprietà e lo avevano invitato a non ripresentarsi. Oggi il giovane è stato condannato a 4 mesi, per violazione di domicilio, dal giudice Vittoria Lupi. Il pm Marco Tarquinio Severini aveva chiesto l’assoluzione.

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X