Perugia firma l’impresa a Piacenza
Lube, da giovedì inizia la finale

VOLLEY A1 - I ragazzi di Kovac vincono 3-1 al Pala Banca nella quinta sfida della serie. I biancorossi per vincere lo Scudetto dovranno superare gli umbri, capaci di eliminare i ragazzi di Giuliani nella semifinale di Coppa Italia
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Alberto Giuliani e Boban Kovac: i due tecnici si troveranno di fronte nella finale Scudetto

Alberto Giuliani e Boban Kovac: i due tecnici si troveranno di fronte nella finale Scudetto

di Andrea Busiello

La finale che non t’aspetti. Perugia vince meritatamente 3-1 a Piacenza in gara 5 della semifinale Scudetto (25-22, 18-25, 25-22, 25-19) e approda alla serie della stagione. Ad attender gli umbri c’è la Lube che aveva superato in tre gare Modena nella semifinale tricolore. La formazione di Boban Kovac ha chiuso la stagione in crescendo, ottenendo il terzo posto finale in regular season. Proprio la squadra allenata dal serbo era stata artefice di una grande impresa: quella di battere in semifinale di Coppa Italia la Lube. Dicevamo che la finale sarà un po’ a sorpresa Macerata-Perugia perchè tutti pensavano che dall’altra parte della rete i biancorossi se la sarebbero dovuta vedere contro Piacenza. E invece il volley riserva grandi emozioni: la serie di semifinale tra gli emiliani e gli umbri è stata entusiasmante e lottata in tutte e cinque le gare. Alla fine ha prevalso la grandissima determinazione e l’immensa voglia di Vujevic e soci di arrivare più in fondo possibile. Piacenza nel corso della serie ha dovuto fare i conti con i problemi di Marra e l’infortunio, pesante, di Kaliberda. Per la Lube i favori del pronostico ma guai a pensare di avere lo Scudetto già cucito sulle maglie perchè questa Perugia ha dimostrato di avere sette vite e soprattutto, di avere un vero e proprio fuoriclasse a disposizione. Alexander Atanasjevic è l’opposto serbo degli umbri che è diventato, bordata dopo bordata, uno dei migliori interpreti del mondo nel suo ruolo, nonostante la giovanissima età. Il bombardiere classe 1991 è da tempo sui taccuini dei dirigenti biancorossi per la sostituzione di Zaytsev, dato inpartenza verso la Russia a fine anno. Ma di questo se ne parlerà a tempo debito. Adesso è solo il momento di pensare alla finale Scudetto. Macerata contro Perugia: giovedì alle 20.30 a Osimo la prima sfida di una serie che si preannuncia mozzafiato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X