Baseball, buone indicazioni dalla trasferta di Pesaro per l’Hotsand Macerata

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

BaseballLa trasferta di Pesaro frutta alla Hotsand un ottimo pareggio e numerose recriminazioni per aver sfiorato il bottino pieno contro una della formazioni più accreditate per la vittoria finale. Infatti nella partita del pomeriggio la squadra di Sampaolo si arrende soltanto al tie break dell’11° inning, quando una battuta di Vichi genera una incertezza difensiva che regala ai locali il punto del 3-2 finale. Incontro fino ad allora sempre in equilibrio, con i maceratesi che sprecano il vantaggio di 2-1 e pur battendo più valide (contro Iacomucci e Crinelli), commettono lo stesso numero di errori degli avversari, ma concentrati nei momenti cruciali dell’incontro. Comunque positiva la prova dei lanciatori della Hotsand: Tommaso D’Angelo (6 riprese lanciate) e Giorgio Cingolani (5 innings). Senza storia invece il match serale, terminato 8-1 per gli ospiti, con entrambi gli allenatori che almeno inizialmente fanno spazio alla linea verde sul monte di lancio: il partente Riccardo Sampaolo, all’esordio in serie B, vince il confronto con il coetaneo pesarese Lani (assente il pitcher titolare Bartoli). La Hotsand si porta in vantaggio al secondo inning 2-0, chiude il quinto avanti 4-1 e mette al sicuro il risultato all’8° con quattro punti. Il closer Moreno Marzioli porta a casa la vittoria.
Negli altri incontri vittoria esterna del Cupra baseball contro il Progetto teramano per 11-8 e 14-2 (al 7°) e doppia affermazione casalinga dell’Unione Picena Porto Sant’Elpidio contro Le Pantere Potenza Picena per 6-1 (all’8°) e 7-3. Il prossimo turno vedrà scendere sul campo di via Cioci proprio il Porto Sant’Elpidio, che domenica prossima tenterà la rivincita del confronto di Coppa andato in scena quindici giorni or sono.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X