A Camerino 70 ragazzi
sotto la lente d’ingrandimento del Brescia

Fari puntati sui giovani nati dal 1997 al 2000. La società lombarda alla ricerca di talenti
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Camerino gemellato col Brescia

Il gemellaggio tra il Camerino e il Brescia

di Sara Santacchi

Settanta giovani provenienti da diverse parti della regione, ma anche da squadre dell’Umbria quali il Foligno, Campitello e Pievese saranno i protagonisti indiscussi del pomeriggio di domani quando, a partire dalle 15, a Camerino si svolgerà il primo raduno regionale del Brescia Calcio, organizzato dall’osservatore del Brescia Fabio Del Natale, allenatore della Juniores del Camerino Calcio, in collaborazione con i due responsabili del settore giovanile del Camerino, Maurizio Francucci e Carmine Fellone. Un incontro importante e una possibilità che lo sarà altrettanto per questi giovani giocatori nati dal ’97 al 2000 che si affronteranno tra loro e potranno essere segnalati e reclutati proprio per un’esperienza al Brescia, com’è già capitato a Massimo Romoli, classe ’98, giocatore negli Allievi del Camerino, segnalato nel raduno locale di novembre che a fine mese partirà una settimana per svolgere uno stage proprio nel Brescia Calcio. In particolare i test si articoleranno in diverse partite tra le squadre miste dei nati nel ’97 e ’98, i ’99 contro i giocatori della stessa età. Scouting aperto anche ai 2000, in quest’ultimo caso, parteciperanno solo quelli provenienti dal Camerino e dal Casteplanio in quanto società gemellate col Brescia. All’incontro interverranno anche i responsabili dei punti Brescia Letterio De Grazia e Giorgio Abeni nonché Alvaro Riva Responsabile scouting eventi locali.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X