Guasto all’acquedotto: San Ginesio rimane a secco

Il consorzio del Tennacola sta intervenendo per risolvere il problema. Nel tardo pomeriggio la situazione dovrebbe tornare alla normalità
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

acqua_bollette_pazzedi Filippo Ciccarelli

Si guasta l’acquedotto del Fargno, San Ginesio rimane senz’acqua. Questa mattina migliaia di cittadini del borgo dei Monti Azzurri sono rimasti a bocca asciutta, ed hanno segnalato il guasto al Comune. L’Ufficio Tecnico ha prontamente allertato il consorzio del Fargno, che gestisce la rete idrica. Da qui è partita la richiesta di intervento al consorzio del Tennacola, che distribuisce l’acqua proveniente dalle sorgenti del Fargno in diversi comuni dell’entroterra.
Dalla sede del Tennacola fanno sapere che il malfunzionamento è stato individuato ed è dovuto alla rottura di una tubazione.
I tecnici stanno intervenendo per risolvere il problema: ma la zona di intervento è molto impervia e le squadre sono costrette a percorrere tratti di oltre un chilometro a piedi per arrivare alla fonte e al punto dove la tubazione si è rotta, nella valle del Fargno, a Bolognola. Le operazioni di ripristino sono rese più complesse anche a causa della neve e del ghiaccio e pure da porzioni di terreno che sono franate nella zona dove è necessario effettuare la riparazione. In ogni caso, il guasto dovrebbe essere riparato entro qualche ore, cosicché dal tardo pomeriggio a San Ginesio tornerà ad uscire l’acqua del Fargno dai rubinetti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X