Sequestrate auto con false assicurazioni

CAMERINO - Denunciata una studentessa che circolava con un falso permesso per invalidi. La polizia municipale lancia l'allarme su un fenomeno in crescita
- caricamento letture
conferenza vigili urbani camerino

Andrea Isidori, comandante dei vigili urbani di Camerino

E’ in crescita il fenomeno delle auto che girano senza assicurazione. Persino in una realtà come quella camerte in cui sinora era un fenomeno relativamente limitato. La denuncia viene dal corpo di polizia municipale, con il comandante dei vigili urbani maggiore Andrea Isidori che lancia l’allarme sul sempre maggior numero di “furbetti” che girano con l’assicurazione falsa, sperando di farla franca. Ha fatto scalpore soltanto pochi giorni fa, il caso di un anziano imprenditore che con questo stratagemma era riuscito a farla franca per due anni, fermato dalla guardia di finanza (leggi l’articolo). L’anno scorso su 41 auto con il tagliando dell’assicurazione scaduto, in nove casi non c’era più la copertura assicurativa, mentre due erano del tutto falsi. Dai controlli di questo primo mese dell’anno sono già quattro le auto beccate prive di assicurazione, con un tagliando contraffatto al computer. I vigili hanno provveduto al sequestro dei mezzi e alla multa. Ieri invece è stata trovata una studentessa con un falso permesso per invalidi. La ragazza è stata denunciata per falsificazione di documenti. Coloro che hanno falsificato i tagliandi sono stati segnalati alle rispettive compagnie, che decideranno eventualmente se denunciarli per truffa. Si tratta di due persone della zona. Si ipotizza che ci possa essere un giro di falsi tagliandi assicurativi, al mercato nero nazionale si stima una spesa di circa cinquanta euro per ottenere un contrassegno assicurativo in gran parte simile all’originale. “Rispetto agli anni scorsi il fenomeno è in forte crescita – ha sottolineato il comandante Andrea Isidori – frutto probabilmente della difficoltà di pagare l’assicurazione, ma questo comportamento ha gravi conseguenze, nel caso si verifichino incidenti stradali”. Le verifiche della polizia municipale continueranno anche nei prossimi mesi, per contrastare un fenomeno in grande espansione.

(redazione CM)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X