Gioco d’azzardo a Civitanova:
“Solo una sala slot”

La precisazione arriva dal gruppo che gestisce il casinò "Le Palme". I lavori vanno avanti, ma sono rallentati da alcune questioni burocratiche in via di risoluzione
- caricamento letture

casinò slot machine

di Filippo Ciccarelli

Sembrano ridimensionarsi i contorni della vicenda secondo cui, a breve, un casinò potrebbe aprire a Civitanova (leggi l’articolo). Nel cantiere della zona di via Sonnino i lavori vanno avanti, ma non per aprire un locale in stile Sanremo o Saint-Vincent. A Civitanova dovrebbe infatti sorgere una sala slot, simile ad altre che sono già presenti in città. L’apertura, prevista per dicembre, sarebbe stata ritardata per via di alcune procedure burocratiche che rallenterebbero l’iter: questa la versione fornita dal gruppo che gestisce il casinò “Le Palme” di San Giovanni Teatino, paese in provincia di Chieti, che a precisa domanda rispetto a quanto filtrato nelle ore scorse ha confermato l’intenzione di aprire a Civitanova, ma non una struttura simile a quella già esistente in Abruzzo. Insomma, niente roulette né tavoli da poker in riva all’Adriatico. Intanto al sindaco Corvatta sarebbe giunta una nuova richiesta di incontro da parte della Civ srl di Spoltore, società che cura in Italia gli interessi del gruppo sloveno. Nei prossimi giorni potrebbero essere resi noti ulteriori dettagli sull’operazione che ha suscitato molto clamore in città.

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X