Comotto e Morbiducci baluardi difensivi
Maceratese, centrocampo da flop

LE PAGELLE DEL DERBY - Aquino ingenuo nell'occasione del rigore, Mania propositivo sulla fascia. Per Scandurra 38' di grande qualità, mister Gabbanini azzecca tutte le mosse
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Aquino e D'Ancona in lotta

Aquino e D’Ancona in lotta

di Andrea Busiello

(Foto di Lucrezia Benfatto)

LE PAGELLE DI MACERATESE-CIVITANOVESE (leggi la cronaca della partita).

ROCCHI 6.5: Il giovane portiere biancorosso risulta uno dei migliori dei suoi. Sicuro tra i pali e preciso nelle uscite. Peccato per lui che non sia riuscito a parare il calcio di rigore di Scandurra.

DONZELLI 6: Parte bene poi lentamente scompare dal campo. E’ bravo a conquistare il calcio di punizione da cui scaturisce il gol dei vantaggio della Maceratese.

MANIA 6.5: Molto positiva la prova dell’esterno biancorosso. Nonostante la giovane età, è sempre molto propositivo e sulla fascia di sua competenza crea spesso grattacapi agli avversari.

RUFFINI 5: Spesso impreciso, non è lucido come in tante altre circostanze. Da uno come lui ci si aspetta molto di più.

AQUINO 5: Già nei primi minuti trattiene la maglia in area e l’arbitro lo grazia. Alla seconda trattenuta, sicuramente meno evidente, il direttore di gara concede il penalty. Da uno come lui una leggerezza del genere non dovrebbe essere mai fatta. Oltre a questa ingenuità gioca al di sotto dei suoi standard per tutta la partita, soffrendo sia Scandurra che D’Ancona.

Gabrielloni (2)

Gabrielloni anticipato di testa

 

ARCOLAI 6: Non si fa trovare mai impreparato. Ogni lotta con gli attaccanti rossoblu è gestita con precisione e puntualità. Cerca di spronare i suoi per vincere la partita ma il tentativo risulta vano.

ROMANO 5: Ha sul piede destro l’occasionissima di gonfiare la rete nel primo tempo e la sciupa. La sua prova è negativa, troppi palloni sciupati nel corso della partita.

CONTI 5.5: Si nota poco per tutta la partita. Ci aveva abituato a ben altri standard, con decine di palle recuperate nel corso dei 90′.

AMBROSINI 5: Ha un lampo nel primo tempo quando guadagna un calcio di punizione dal limite, per il resto non si rende mai pericoloso.

CAVALIERE 5.5: Si batte dall’inizio alla fine senza creare mai problemi alla retroguardia rossoblu.

GABRIELLONI 6: Ha il merito di realizzare il gol del vantaggio della Maceratese con un preciso colpo di testa. Ci prova pochi minuti dopo per il raddoppio senza fortuna. Nella ripresa non si vede praticamente mai.

SANTONI 5.5: Entra in campo per dare freschezza alla manovra biancorossa ma non ci riesce.

RUSSO 5: Pochi minuti per lui al posto di Mania, uscito per crampi. Al 93′ ha sul suo piede preferito, il sinistro, la palla del 2-1 ma manda clamorosamente alto da dentro l’area a due passi dalla porta rossoblu.

Maceratese-Civitanovese (2)

Il centrocampista della Civitanovese Massimiliano Trillini

 

PIETROPAOLO SV:

ALL. FAVO 5.5: Non è la Maceratese vista a Fermo. Il centrocampo è stato sempre sottotono ed ha sofferto la verve della Civitanovese. Nella ripresa cerca di modificare assetto senza fortuna.

***

FALSO 5.5: Parzialmente colpevole nell’occasione del gol di Gabrielloni dove poteva evitare la marcatura. Per il resto la Maceratese non ha mai tirato in porta.

SGAMBATO 6: Prova diligente del terzino destro rossoblu. Non si spinge quasi mai oltre il centrocampo ma nella sua parte di competenza è preciso.

SCHIAVONE 6: Commette fallo su Donzelli nell’occasione dell’1-0 per la Maceratese. Per il resto stesso discorso di Sgambato.

ROVRENA 6.5: Vince il duello a centrocampo con i rivali biancorossi. Preciso e puntuale in tutti gli interventi. Faro prezioso del centrocampo rossoblu.

Il pareggio della Civitanovese con Scandurra su rigore

Il pareggio della Civitanovese con Scandurra su rigore

COMOTTO 7: Un baluardo in difesa. Tutte le palle alte sono le sue. Non sbaglia un colpo e non permette alla Maceratese di rendersi pericolosa con i lunghi traversoni in area.

MORBIDUCCI 6.5: Aggredisce tutti gli attaccanti biancorossi non concedendo mai spazio. Nessuna sbavatura per il capitano.

BOATENG 6.5: Graziato dall’arbitro nel secondo tempo (meritava il doppio giallo e di conseguenza il rosso), si fa vedere sulla fascia di sua competenza con insistenza nella prima frazione di gioco. Tornava dopo un periodo ai box, esordio positivo.

POLI 6.5: Stesso discorso di Rovrena. In mediana è stata la Civitanovese a brillare.

SCANDURRA 6.5: Sin dalle prime battute si nota come sia un giocatore che ha calcato altri palcoscenici. Bravissimo nel guadagnare e trasformare il calcio di rigore. Peccato per l’infortunio.

FORGIONE 5.5: Gran giocatore ma ha sulla coscienza la palla del 2-1 in favore della Civitanovese a pochi minuti dalla fine della partita. Fosse entrata quella palla, si stava discutendo di ben altra partita.

Forgione tenta di superare Romano

Forgione tenta di superare Romano

D’ANCONA 6: Fa letteralmente a sportellate con l’avversario di turno. Quando esce Scandurra è l’unico terminare offensivo dei rossoblu.

SPIGONARDI SV:

TRILLINI 6: Prova sufficiente dinanzi al pubblico della sua città. Entra al posto di Scandurra e si fa notare in alcune veloci ripartenze rossoblu.

ALL. GABBANINI 7: Il neo tecnico rossoblu azzecca tutte le mosse. Civitanovese aggressiva e senza paura sin dalle prime battute. Nella ripresa, quando la Maceratese è costretta a fare la partita non fa barricate ma rischia addirittura il colpaccio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X