Henno analizza il cammino in Champions
“Il destino è nelle nostre mani”

VOLLEY - Il libero della Lube: "Vogliamo conquistarci la qualificazione sul campo, guardando quindi a noi stessi e non a quello che faranno gli altri nelle altre partite"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Il libero della Lube Hubert Henno

Il libero della Lube Hubert Henno

Sulla sconfitta di Novosibirsk c’è ben poco da dire – spiega Henno – se non che al di là degli episodi la squadra russa ha complessivamente sfoderato una grande prestazione, gestendo la partita molto meglio di noi. Che il Lokomotiv fosse una squadra tosta, del resto, lo sapevamo benissimo, non dimentichiamo che sono pure i campioni d’Europa in carica. Dispiace molto aver perso una sfida importante, ma adesso per noi è fondamentale resettare tutto, per concentrarci bene sui prossimi impegni”. L’1-3 rimediato in Siberia non ha scalfito affatto la fiducia di Henno, né per quanto riguarda il cammino europeo, né tanto meno per i prossimi match di campionato: “Per ciò che riguarda la qualificazione ai Playoff della Champions League – dice il libero francese, alla seconda stagione con la Lube – i numeri dicono che con due gare da giocare per concludere la prima fase, il nostro destino è ancora nelle nostre mani, nel senso che conquistando i tre punti martedì prossimo in casa contro l’Aich/Dob, e strappando poi un risultato positivo in Russia nell’ultima gara, contro il Kazan, la qualificazione sarebbe sicura. Ed è a questo che dobbiamo puntare: conquistarci la qualificazione sul campo, guardando quindi a noi stessi e non a quello che faranno gli altri nelle altre partite. Siamo una squadra forte, la stessa che prima di martedì era reduce da ben dieci vittorie consecutive. Dunque i mezzi per riuscire a centrare l’impresa li abbiamo tutti. L’unica cosa che mi auguro, a maggior ragione per il fatto che stiamo giocando praticamente ogni tre giorni, è di poter preparare queste sfide così importanti lavorando al completo”. E sul campionato: “Affronteremo in serie Verona, Cuneo e Ravenna – evidenzia Henno – e una squadra come la Lube deve obbligatoriamente puntare a conquistare il bottino pieno in ogni gara, per mantenere il primato in classifica col massimo vantaggio possibile. Con la testa comunque ora siamo rivolti solo ed esclusivamente alla trasferta di domenica prossima a Verona, una gara che ci metterà di fronte ad una squadra pericolosa soprattutto quando gioca in casa, dotata di buoni battitori e molto fisica. Dovremo farci trovare pronti, soprattutto a saper sfoderare nel punto a punto la stessa determinazione che ci ha contraddistinto per larga parte della stagione già andata in archivio”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X