Basket, la Vigor Matelica torna da Osimo con tanto amaro in bocca

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Tanto, tantissimo l’amaro in bocca ai giocatori e ai tifosi dell’Halley all’uscita dal Pala Baldinelli di Osimo. L’Halley era ad un passo dal conquistare uno dei campi più difficili del girone. A 3’ 34” dal termine infatti, Sorci metteva a segno la tripla del +8, al termine di una di quelle azioni che gli allenatori adorano, in cui i tre insigni passatori biancorossi, Usberti poi Novatti poi Pecchia fanno girare splendidamente la palla e la testa dei difensori osimani prima di servire sul lato debole il capitano, che scarica l’ennesima tripla della sua incandescente seconda parte di gara. E’ l’apoteosi per i tantissimi tifosi matelicesi accorsi al Baldinelli, e l’impressione che l’impresa sia davvero dietro l’angolo. La difesa sta mordendo, l’attacco gira a meraviglia e gli osimani sono nel pallone. E invece…E invece è l’inizio dell’incubo e di un terrificante quanto inspiegabile parziale di 16-2. I padroni di casa provano a scuotersi con una tripla di Monticelli su cui Novatti commette il suo quarto fallo. Tre liberi, tutti insaccati da quello che sarà l’eroe della riscossa Robur. Piccolo pasticcio Vigor e palla che torna subito in mani locali. Di nuovo Monticelli prova a penetrare, batte l’uomo e a Novatti, in aiuto, viene fischiato (un po’ fiscalmente) il quinto fallo. La Vigor, che aveva costruito il break con l’intensità difensiva dei suoi piccoli, non riesce più a mordere con il quintetto in campo negli ultimi minuti. La ritrovata vena in attacco mette le ali anche in difesa ai giocatori di coach Francioni. La Vigor da par suo non difende e non segna più e va completamente in barca. Monticelli, assoluto MVP è l’eroe dell’incontro per i suoi. 27 punti, ma soprattutto, 9, degli ultimi decisivi 16 punti portano la sua firma, tutti ai liberi, tutti pesantissimi. E la Vigor? Era partita con il piglio giusto, con una difesa attenta e un attacco subito frizzante con un 5-0 firmato Novatti, secondo noi alla sua miglior prestazione, come scelta di tiri e capacità di coinvolgere i compagni. E senza quel fallo su Monticelli che lo ha messo in panca, magari saremmo qui a raccontare una grande impresa Halley. Osimo comincia a carburare e l’incontro marcia su un sostanziale equilibrio fino all’intervallo lungo. Il terzo quarto è l’Halley a tenere sempre la testa avanti. Sul 45-49 Matelica, grazie ad un canestro di Usberti, coach Francioni chiede un time out prima che sia troppo tardi. Mossa giusta: la squadra risponde, recupera, piazza il sorprasso con Di Maggio e chiude il quarto sul +5: 54-49. L’ultimo quarto ve lo abbiamo già raccontato. L’Halley esplode tutte le sue ultime cartucce: Novatti e Sorci puniscono ripetutamente la difesa (e anche l’attacco) di Osimo, ben supportati da Usberti.
Prima che qualcuno staccasse la luce…

TABELLINI:
Robur Osimo – Vigor Matelica: 79-73
Osimo: Mosca 2, Di Maggio 8, Cardellini 14, Monticelli 27, Mancinelli 8, Scrima 2, Valentini 8, Graciotti 2, David 8, Pistola n.e. All.re Francioni
Matelica: Porcarelli, Sorci 17, Pecchia 2, Novatti 22, Montanari, Gatti, Quercia 13, Bracchetti n.e., Paoletti 8, Usberti 11. All.re Sonaglia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X