Discarica abusiva: sequestrate
4,5 tonnellate di ferro

TREIA - La Guardia di finanza ha individuato un deposito illegale di una ditta che si occupa di recupero di rifiuti. Denunciato il titolare
- caricamento letture

discarica gdf  0

La discarica abusiva a Treia

La discarica abusiva a Treia

Discarica abusiva scoperta a Treia: dagli elettrodomestici, a bidoni vuoti di olio, a biciclette e motorini erano in stato di abbandono, poggiati sul terreno ed esposti a pioggia e maltempo. In tutto c’erano 4 tonnellate e mezzo di rifiuti ferrosi che erano stati sistemati su di un’area di 350 metri quadrati, dove la Guardia di finanza di Macerata ha effettuato un sopralluogo lo scorso fine settimana nel corso dei controlli quotidiani che le fiamme gialle svolgono sul territorio per prevenire i rischi in materia ambientale. Nell’area, che era di proprietà di una azienda che opera nel settore del recupero di rottami di ferro, i finanzieri hanno trovato un po’ di tutto, gettato alla rinfusa. C’erano  elettrodomestici, bidoni vuoti di olio e prodotti chimici, biciclette, motocicli, attrezzi agricoli a motore, vetri, materiali ferrosi, imballaggi in plastica ed in metallo. Tutto in stato di abbandono. Però il titolare della ditta di recupero del ferro non aveva le autorizzazioni per la gestione di quel genere di rifiuti. L’uomo, un albanesi di 51 anni che da tempo i vive in Italia, non ha saputo fornire giustificazioni valide per  quella discarica ed è stato denunciato. L’area dove erano ammassati i rifiuti ferrosi è stato sequestrata. Così come tutti i rifiuti che vi si trovavano.

GUARDA IL VIDEO

(Gian. Gin.)

discarica gdf 1

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X