Maceratese, la carica di Borrelli
“Non firmo per il pareggio”

SERIE D - Il capocannoniere biancorosso è uno dei giocatori più attesi della sfida che si giocherà domenica al Del Conero: "Dobbiamo essere noi stessi e giocare come sappiamo"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Davide Borrelli

Davide Borrelli

di Filippo Ciccarelli

E’ uno dei giocatori più attesi, ed uno dei tanti ex che prenderanno parte al derby Ancona-Maceratese, previsto per domenica prossima alle ore 14.30 (diretta live dalle 14.15 su CM). Davide Borrelli si è caricato sulle spalle la Maceratese, diventandone da subito uno dei leader grazie alla personalità e alle doti tecniche che ne fanno uno dei protagonisti della squadra. Il trequartista è anche capocannoniere della formazione biancorossa, con 5 reti all’attivo, le stesse di Simone Cavaliere.

Quali sono le sensazioni nella settimana che precede il derby con la sua ex squadra?
«Direi positive, ci stiamo allenando con molta tranquillità ma sappiamo che domenica sarà una partita molto importante».

Che ricordo ha della sua esperienza con i dorici?
«Non è stata un’annata facile perché ci sono state più ombre che luci. Quella squadra in teoria era arrivata nei playoff, poi la penalizzazione ha fatto saltare tutto. Quell’Ancona doveva essere protagonista e invece ha vissuto un’annata fallimentare. Ma a livello personale penso di aver fatto del mio meglio e di aver dato quello che dovevo».

Come si batte l’Ancona?
«Loro sono una squadra forte, hanno puntato sulla possibilità di vincere il campionato e andare in una C unica, investendo molto. Non ci sono grossi segreti per battere una squadra come l’Ancona, dobbiamo fare quello che sappiamo, essere noi stessi. Se riusciamo a fare così, qualche problema possiamo darglielo».

Firmerebbe per il pareggio?
«No, penso che nessuno di noi lo farebbe. Le partite vanno giocate fino all’ultimo istante. Io punto sempre a vincere, contro ogni squadra. Magari alla fine non ci si riesce, ma dobbiamo scendere in campo per dare il massimo».

Qual è il suo giudizio sull’inizio del campionato della Maceratese?
«Abbiamo avuto un inizio un po’ traballante, anche se abbiamo affrontato squadre forti. Poi c’è stato il cambio dell’allenatore, e adesso la tendenza si è invertita. Siamo in un periodo molto positivo, con sette risultati utili di fila. Stiamo facendo un ottimo campionato, ma siamo solo all’inizio. C’è ancora tanto da lavorare».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X