Al Tubaldi passa anche la Vis Pesaro
Recanatese, quarta sconfitta interna

SERIE D - La squadra di mister Pierantoni sconfitta 1-2 tra le mura amiche: non basta il rigore trasformato da Nohman. Leopardiani a 9 punti, in zona playout
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
recanatesedi Oreste Cecchini

Anche  la Vis Pesaro riesce ad espugnare il Tubaldi, mai come in questa stagione così prodigo per le squadre ospiti. La squadra di Magi fa sua l’intera posta meritatamente cogliendo la prima vittoria della sua storia a Recanati. Grazie ai 3 punti di oggi la Vis Pesaro balza a quota diciassette insieme al Matelica (vittorioso ad Isernia per 3 a 0) a due punti dalla zona play off. La Recanatese, invece, rimane a quota nove punti in zona play out, a due punti dalla zona salvezza. I locali  ripresentano Jacoponi dopo sei gare,  ma Pierantoni, privo di Bolzan e Gigli, si affida ad una squadra a trazione anteriore con ben tre attaccanti di ruolo e un trequartista. Gli ospiti partono con Ridolfi e l’ex Chicco  in panchina. Al via le due contendenti partono subito sparate in avanti con gli angoli che fioccano a ritmo impressionante da una parte all’altra e Verdicchio che sbroglia difficili situazioni, al  15′ viene salvato dal palo su tiro di Giorgio Torelli. La Recanatese si rende minacciosa col veloce Palmieri fermato quasi al limite la successiva punizione di Cianni pareggia il conto dei legni con la sfera che colpisce la parte alta della traversa. Al  36′ si fa vedere in area Cremona la cui botta termina alta, mentre al 40′  è provvidenziale l’anticipo di Cusaro con Galli minaccioso dalle parti di Foiera. Al 44′ Vis in vantaggio: sinistro letale dai venticinque metri di Omiccioli, la palla rimbalza davanti a Verdicchio e la sfera si infila all’incrocio dei pali

Nella ripresa subito minacciosa la Recanatese con Nohman al 2′ e con Galli al  9′ che su calcio franco indirizza vicino all’incrocio. Un minuto dopo Palmieri lanciato da Garcia viene atterrato in area da Eugenio Dominici, l’arbitro decreta il penalty che Nohman trasforma. La gioia del pari dura una decina di minuti appena perchè al 20’ da una punizione pennellata da Bugaro in area svetta su tutti Cusaro mettendo in rete. Poco dopo dalla distanza ci riprova ancora Omiccioli sfiorando il palo. Al 27’ traversone di Galli dalla sinistra, la palla taglia tutta l’area, dalle retrovie sbuca Agosinelli checolpisce di prima intenzione ma Foiera respinge e salva il risultato La compagine di casa prova il forcing che viene vanificato in parte dall’ ingenuità del giovane Spinaci (ma oramai non si contano più’ i peccati di gioventù dei locali nelle ultime gare) che lascia i compagni in dieci. Anche con l’uomo in meno la Recanatese con Galli e Palmieri tra i migliori portano minacce, e al 49’ l’ex Chicco manda al tiro Ridolfi che fa la barba al palo. La partita si chiude sul 2 a 1 per la Vis e la Recanatese matura la quarta sconfitta interna della stagione.

***

Il tabellino 

Recanatese 1
Vis Pesaro 2RECANATESE: Verdicchio, Spinaci, Bruciapaglia, Commitante, Cianni, Patrizi, Palmieri, Garcia (66′ Agostinelli), Galli, Iacoponi(89′Latini), Nohman. A disposizione: Allegrini, Di Marino, Severini, Piraccini, Bartomeoli, Moriconi, Monachesi. All. Pierantoni

VIS PESARO:
Foiera, Dominici G., Dominici E. (76′ Ridolfi), Omiccioli, Martini, Cusaro, Torelli G.(53′ Bianchi), Torelli A., Cremona (67′  Chicco), Costantino, Bugaro. A disposizione: Osso, Pangrazi, Costantini, Bartolucci, Rossi, Di Carlo. All. Magi.
Arbitro:  Colinucci di Cesena
Reti: 44′ Omiccioli, 56′ Nohman (rig.), 65′ Cusaro
Note: Spettatori 400 circa, angoli 6-8, espulso Spinaci per doppio giallo, ammoniti: Commitante, Iacoponi, Bruciapaglia, Torelli G. Cremona, Bugaro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X