Cabello frena la corsa del Trodica

ECCELLENZA - La formazione di mister Morreale non va oltre l'1-1 interno contro il Vismara
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Andrea Meschini del Trodica

Andrea Meschini del Trodica

di Luigi Labombarda

Il Trodica non va oltre l’1-1 interno con il Vismara e fa un passo indietro rispetto al successo di domenica scorsa con il Pagliare, sia nel gioco che nella graduatoria di Eccellenza. Diversi i fattori che hanno frenato la formazione di mister Morreale: una squadra avversaria che nella prima frazione cerca di smentire il penultimo posto in classifica (salvo poi spegnersi nel secondo tempo), una direzione arbitrale di livello insufficiente che ha condizionato diversi frangenti di gara e gli errori che il Trodica stesso ha commesso, soprattutto in fase di costruzione e nel momento in cui aveva la possibilità di conquistare l’intera posta.

LA CRONACA – Nel Trodica manca Polinesi infortunato, al suo posto c’è Iommi; conferma per Ramadori, che bene aveva fatto a Pagliare, in attacco con Bartolucci. Il Vismara si schiera invece con Zonghetti unica punta, supportato da Cabello. La prima mezz’ora di gara scorre senza grossi sussulti, il Trodica lavora come di consueto sulle fasce per cercare di portare palloni a Bartolucci, mentre il Vismara tiene sull’allerta la retroguardia biancoceleste quando può ripartire in velocità e innescare Zonghetti. Al 17’ Ramadori prova una conclusione da lontano, para Gerbino; al 25’ Biagini serve Zonghetti, il suo destro chiama Recchi alla parata in due tempi. E’ una fase molto spezzettata, con l’assistente Sorrentino che sventola ripetutamente l’offside ai giocatori trodicensi. Al 33’ la gara si sblocca: Bartoli cincischia con il cuoio davanti alla propria area, Meschini lo pressa, gli ruba palla e beffa Gerbino in uscita per l’1-0. Meschini riceve l’abbraccio di tutti i compagni: è il primo gol stagionale per lui, che non era mai andato a segno nella scorsa stagione. Al 41’ un lancio di Meschini innesca Bartolucci solo davanti a Gerbino ma il contrasto di Meglio impedisce una degna conclusione nello specchio della porta. Al 45’ il Vismara conquista un calcio di punizione dai 25 metri in posizione centrale: la perfetta esecuzione di Cabello, con palla nel sette che neanche il miglior Recchi sarebbe mai riuscito a prendere, vale l’1-1. In chiusura di tempo, l’arbitro fischia l’intervallo mentre Fabrizi stava per crossare in area: le vibranti proteste dell’intera squadra, radunata attorno all’arbitro, sono più che comprensibili ma il signor Paoloni non sente ragioni. La ripresa si apre con una fiammata degli ospiti (colpo di testa di Zonghetti sopra la traversa) poi è solo Trodica. Al 50’ bella combinazione sull’asse di destra Castracani-Tartabini, con l’under che va al cross basso per Ramadori: la conclusione dell’attaccante trova però la caviglia di Bellucci. Ramadori non si rassegna e ci prova due minuti più tardi con un tiro dalla lunga distanza, parato da Gerbino. Il Trodica si getta in avanti ma in maniera disordinata, non c’è più sviluppo sugli esterni ma lanci lunghi per vie centrali e quando prova a giocare palla a terra finisce per perderla troppo di frequente. Morreale gioca la carta Aquino: al 73’ un suo calcio di punizione (dallo stesso punto in cui aveva segnato nel primo tempo Cabello) impegna severamente Gerbino, sugli sviluppi della stessa azione ci prova Meschini con un destro che chiama ancora in causa l’estremo pesarese. Il Vismara si rivede in avanti in chiusura con il neo entrato Cossa, all’89’ con un calcio di punizione dal limite dell’area che spedisce alto sopra la traversa. Finale convulso con Morreale espulso per proteste (si chiarirà con l’arbitro a fine gara) ma il risultato non cambia, un pareggio che sicuramente accontenta il solo Vismara.

IL TABELLINO:

TRODICA: Recchi 5,5, Castracani 6, Iommi 6,5, Meschini 7, Cento 6, Monteneri 6, Fabrizi 6 (dal 60’ Ciucci 6), Lucesoli 6 (dal 78’ Petruzzelli sv), Bartolucci 5, Ramadori 6 (dal 65’ Aquino 6), Tartabini 6,5. A disp. Bonifazi, Vallorani, Marcaccio, Panico. All. Morreale.
VISMARA: Gerbino 6, Meglio 6, Tinti 5,5 (dal 55’ Velija 6), Bartoli 5,5 (dal 76’ Barbieri sv), Bellucci 6, Liera 5,5, Vaierani 5,5, Gentili 6, Zonghetti 6, Cabello 6,5 (dal 55’ Cossa 6), Biagini 6. A disp. Giustino, Ruggeri, Rossini, Bastianoni. All. Scardovi.
ARBITRO: Paoloni di Ascoli (assistenti Sorrentino di San Benedetto del Tronto e Errico di Ancona)
RETI: 33’ Meschini (T), 45’ Cabello (V).
NOTE: angoli 1-2. Ammoniti Meschini, Cento, Lucesoli, Petruzzelli (Trodica), Liera (Vismara).  Recuperi 1’ p.t. – 4’ s.t.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X