Tolentino a Urbania col dubbio Frinconi

ECCELLENZA - Mister Clementi deciderà all'ultimo sull'utilizzo del centrocampista
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Frinconi

Il centrocampista del Tolentino Frinconi

di Marco Cencioni

“E’ la prima di tre partite in una settimana, gare che ci diranno chi siamo veramente. La affronteremo come sempre, con la convinzione di poter fare risultato e con la sicurezza che andremo a giocarcela sempre contro chiunque cercando di proporre il nostro gioco”. E’ molto determinato Aldo Clementi, mister del Tolentino, alla vigilia della trasferta ad Urbania. Determinato e voglioso di vedere di che pasta è fatta la sua squadra, chiamata ad affrontare in sette giorni tre sfide decisive. L’incontro con i durantini, il primo confronto del triangolare di semifinale valevole per la fase regionale della Coppa Italia Eccellenza (mercoledì a Fossombrone, inizio ore 20) e il big match contro la Folgore Falerone Montegranaro previsto per domenica prossima al “Della Vittoria”: sono queste le gare decisive per inquadrare, secondo l’allenatore crèmisi, il ruolo del Tolentino in questa stagione. “Sono partite ravvicinate che vanno affrontate una alla volta, ci diranno davvero chi siamo – sottolinea il tecnico senigalliese – Sinora abbiamo dimostrato di essere competitivi, quindi sono soddisfatto ma anche curioso di vedere come sapremo affrontare queste sfide cosi importanti, contro avversari di assoluto livello. Per adesso, però, la nostra attenzione è tutta rivolta alla trasferta contro la compagine biancorossa. Affronteremo una squadra imbattuta, tosta, allenata da un tecnico preparatissimo. Andremo a giocare in un ambiente ostico, contro un avversario che fa del gruppo la sua vera forza, quindi sarà ancor più difficile da fronteggiare – commenta Clementi – Di una cosa sono però certo: possiamo fare risultato contro chiunque. E’un match alla nostra portata, dovremo scendere in campo concentrati e decisi, con la giusta voglia e personalità per esprimere con continuità il nostro gioco”. Per quanto riguarda la formazione cremisi, molto è legato alle condizioni di Frinconi. Il centrocampista è sulla via del recupero ma, probabilmente, non verrà rischiato un suo impiego domani proprio per preservarlo in vista delle prossime partite così ravvicinate. Il modulo con il trequartista dovrebbe essere confermato, anche se Mandorlini (fondamentale per il 4-3-3) è ormai tornato pienamente a disposizione. Probabile che Kakuli venga retrocesso sulla linea dei mediani, per far spazio a Bernabei nel ruolo di suggeritore alle spalle della coppia d’attacco Iori – Cinotti. Venendo all’Urbania, le conseguenze disciplinari del clamoroso errore nei cambi di mister Ceccarini nella partita di domenica scorsa contro la Biagio (con la squadra rimasta in campo per pochi secondi con un solo under) non sono state ancora comunicate dal giudice sportivo, che si è preso tempo per valutare i ricorsi presentati dalle due squadre.  Conseguenze che potrebbero presentarsi in termini di risultato (si era sul punteggio di 1 a 1, in caso di accertata responsabilità biancorossa ci sarà il 3-0 a tavolino o al contrario si propenderà per la ripetizione della gara) ma anche di possibili sanzioni disciplinari (l’arbitro Pistarelli di Fermo ha dovuto, in seguito alle reiterate proteste dei giocatori, fischiare con dieci minuti di anticipo la fine delle ostilità). Nel frattempo, nell’ambiente si respira un’aria diversa da quella che accompagnato i durantini in una clamorosa cavalcata di successi consecutivi, con tanto di difesa imperforabile (Celato battuto solo da Gabrielloni nella scorsa, contestata, partita). A parlare della prossima gara è il direttore sportivo Pierangelo Nanni: “Sappiamo che affronteremo un Tolentino che crea tante occasioni da rete, che va sempre a giocare la sua partita e se ci è riuscito a Castelfidardo figuriamoci se non vorrà farlo anche ad Urbania. Noi, prima dell’episodio relativo al match contro la Biagio di cui non vorrei parlare, stavamo disputando una grande gara. Avevamo reagito allo svantaggio e giocato davvero molto bene. Sono convinto, quindi, che sarà davvero una bella partita, aperta a qualsiasi risultato e sono certo che la nostra voglia di vincere, aumentata a dismisura dopo quello che è successo, sarà l’aspetto che farà la differenza”.
Per quanto riguarda la formazione, Mister Ceccarini avrà tutti gli effettivi a disposizione dopo aver recuperato l’infortunato Bravi: probabile la conferma di dieci undicesimi scesi in campo a Chiaravalle, con il difensore in ballottaggio con Renghi per il ruolo di terzino destro. Arbitrerà la partita il signor Filippo Giaccaglia della sezione di Jesi. I suoi assistenti saranno Cristiano Carriero di Jesi e Daniele Busilacchi di Ancona.

Probabile formazione Urbania (4-4-2): Celato; Bravi, Patarchi, A. Fraternali, Righi; N. Rossi, Ricci, Carpineti, Braccioni; Sacchi, L. Fraternali. A disp: Bozzi, Renghi, M. Rossi, Ceccarini, Z. Mounsiff, S. Mounsiff, Falconi. All.: Ceccarini.

Probabile formazione Tolentino (4-3-1-2): Carnevali; Fede, Ciotti, Nicolosi, F. Ruggeri; Kakuli, Minopoli, Mercuri; Bernabei; Cinotti, Iori. A disp.: Brandi, Ciavaroli, Bergamini, Romagnoli, M. Ruggeri, Sciamanna, Mandorlini. All.: Clementi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X