Prelievi ai bancomat con la ‘forchetta’,
smantellata la banda del ‘cash trapping’

Colpiti otto sportelli della Monte dei Paschi di Siena nelle Marche, in Abruzzo e in Emilia Romagna
- caricamento letture

 

bancomat forchetta

 

Con il sistema del ‘cash trapping’, una forchetta collocata nella fessura del bancomat che eroga le banconote, nel solo mese di aprile erano riusciti a rubare oltre 28mila euro da otto sportelli bancomat del Monte dei Paschi di Siena di Marche, Abruzzo ed Emilia Romagna.

Alla fine i cinque ladri, due donne e tre uomini, tutti romeni, tranne un’italiana della provincia di Benevento, sono stati individuati e denunciati dai carabinieri di Osimo (Ancona).

La particolarità del “cash trapping” è che una volta che la forchetta è stata inserita, il display del bancomat non segnala alcun guasto: le banconote però restano nel cassetto. Il cliente pensa ad un problema tecnico o alla mancanza di denaro, e si allontana. A quel punto i truffatori in attesa entrano in azione, recuperano la forcella e con quella tirano via tutte le banconote trattenute.

I Carabinieri della Compagnia di Osimo hanno accertato otto furti commessi ad Osimo, Falconara marittima, Ascoli Piceno, Sant’Egidio alla Vibrata, Rimini e Faenza, ma i colpi della banda potrebbero essere molti di più. I cinque sono indagati per associazione per delinquere finalizzata al furto aggravato di denaro contante, danneggiamento degli sportelli bancomat e di concorso nel reato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =