Rissa fuori da un locale
Denunciato un 37enne

CAMERINO - I carabinieri sono intervenuti per placare l'uomo, residente in città, che ha rotto il setto nasale ad uno studente abruzzese. I Nas hanno trovato 6 locali non in regola con le norme igienico-sanitarie. Molte le persone fermate mentre guidavano sotto l'effetto dell'alcol
- caricamento letture
Vincenzo Orlando, capitano della stazione dei Carabinieri di Camerino

Vincenzo Orlando, capitano della stazione dei Carabinieri di Camerino

Parallelamente alle iniziative  connesse alla XXXII edizione  della Corsa alla Spada, che domani pomeriggio vedrà l’epilogo secondo programma,  proseguono anche i controlli da parte dei Carabinieri della locale Compagnia diretta dal Capitano Vincenzo Orlando. I dispositivi di controllo, potenziati sin dal primo giorno della kermesse, continuano a produrre buoni risultati principalmente dal punto di vista preventivo, tant’è che non si sono verificati fatti particolarmente gravi, ma anche sotto l’aspetto dei risultati operativi. Infatti, dopo i controlli effettuati ad opera dell’Ispettorato del lavoro, che hanno interessato diversi esercizi pubblici della città ducale, taverne comprese, ieri sera sono scesi in campo i Carabinieri del NAS. I militari hanno effettuato controlli in materia di sicurezza alimentare in 6 locali che somministrano alimenti e bevande ( pub, ristoranti, pizzeria e bar) rilevando a carico dei titolari  altrettante violazioni al decreto legislativo 193/07 (HACCP) per le quali sono previste sanzioni amministrative pecuniarie per oltre 20.000 euro.   Le patenti ritirate sono state 7, che vanno così ad incrementare il già sostanzioso bilancio dei giorni scorsi; A.A., studente 22enne di Foligno,  è stato sorpreso da una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile mentre alla guida della propria auto si divertiva a zigzagare nei pressi del parcheggio meccanizzato; la prova del “palloncino” ha riscontrato per il giovane un tasso di alcol nel sangue superiore a 1.30 g/l e pertanto a suo carico è scattata la denuncia per guida in stato di ebrezza, il ritiro immediato della patente ed il sequestro del veicolo.
Gli altri sei giovani, quattro uomini e due donne, tutti di età compresa tra i 22 e i 32 anni, poiché il tasso di alcol nel sangue non superava lo 0.80 g/l, risponderanno della sola violazione amministrativa che prevede  la sospensione della patente da 3 a 6 mesi, nonché un’ammenda compresa tra i 500 e i 2.000 euro.
I militari della Stazione di Camerino hanno denunciato G.T., 37 enne del luogo, per lesioni personali gravi. Lo stesso, intorno alle ore 2 della scorsa notte, a seguito di un diverbio scaturito per futili motivi nei  pressi di un locale pubblico, ha  preso ripetutamente a pugni uno studente abruzzese, rompendogli il setto nasale. La vittima dell’aggressione è stata medicata all’Ospedale di Camerino e dimessa con 30 giorni di prognosi. Infine, i Carabinieri di pattuglia nel centro cittadino hanno proceduto al controllo ed alla successiva denuncia di due studenti, entrambi 24enni, sorpresi in luogo pubblico ad espletare i loro bisogni fisici. G.C., residente in provincia di Lecce e M.R., di Treia, oltre a dover rispondere penalmente di atti contrari alla pubblica decenza, sono stati multati per ubriachezza molesta e dovranno pagare 102 euro di sanzione.

(Redazione CM)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X