“Vado a ritirare i soldi e pago”
Truffato un tatuatore

RECANATI - Il professionista si è fidato di una cliente che gli aveva promesso di saldare i 100 euro dovuti dopo averli ritirati da un bancomat vicino
- caricamento letture

Tatuaggiodi Mauro Nardi

Si fa realizzare un bel tatuaggio e poi se ne va senza pagare. E’ successo a Recanati nello studio di un professionista molto conosciuto in città, specializzato in tatuaggi di tutti i generi; maori, polinesiani, scritte e anagrammi ma anche piercing. A tradire il tatuare la troppa bonarietà: la donna che si è presentata da lui chiedendo la realizzazione di un tatuaggio ha chiesto un lavoro dal costo di 100 euro. Ma, al momento di pagare, ha chiesto di poter usare il bancomat. L’uomo le ha spiegato che in negozio non aveva il sistema per questo tipo di pagamento e a quel punto la donna ha ben pensato di andare a prelevare i contanti nel vicino sportello, per poi saldare il conto. Ma con il passare dei minuti il professionista recanatese ha iniziato a fiutare la truffa, visto che la donna tardava a farsi viva. Al tatuatore non è rimasto che immortalare il volto della donna in memoria, qualora un giorno dovesse incrociarla. Amareggiato per il raggiro l’uomo non ha neanche sporto denuncia alle forze dell’ordine, visto il contenuto danno economico.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X