Conti: “Non taglio i trasporti e attendo nuove risorse dalla regione”

Il sindaco di Camerino ha deciso di non procedere alle riduzione dei servizi del 4% come indicato dal dirigente regionale. Per ora la spesa è coperta dal Comune e dal gestore
- caricamento letture
Un autobus della Contram

Un autobus della Contram

Nota del Comune di Camerino:

Il Sindaco di Camerino Dario Conti, al quale era arrivato un invito formale dal Dirigente del Trasporto Pubblico della Regione Marche per tagliare il 4% dei servizi a partire dal 2013, ha deciso di non procedere alle riduzioni. Ha scritto al Presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca, all’Assessore ai Trasporti Luigi Viventi e al dirigente Sergio Strali spiegando come il servizio urbano di Camerino è storicamente sottodimensionato nella programmazione della Regione Marche, nella quale non si tiene conto della popolazione universitaria (tra l’altro proveniente anche da fuori regione e dall’estero) e di altre specificità del territorio perlopiù montano. Al fine di non aprire un contenzioso con la Regione, il Sindaco ha precisato che la quota del 4% ridotta dalla Regione sarà assorbita momentaneamente dal Comune e dal Gestore. “Tuttavia, si attende un’immediata riprogrammazione delle risorse da parte della Regione Marche a favore del Comune, non solo per ripristinare le risorse tagliate, ma addirittura per incrementarle, ricevendo rassicurazioni in tal senso. La struttura comunale (funzionario del settore e Segretario) sta seguendo con attenzione la problematica unitamente al Sindaco nell’interesse della popolazione ed in particolare di giovani e anziani maggiori utilizzatori del trasporto pubblico locale. Il Comune di Camerino, per altro, come città Universitaria insieme ad Urbino, si è visto riconoscere nella nuova legge regionale un livello di programmazione autonoma al pari dei maggiori comuni marchigiani (14 comuni in tutto con popolazione superiore a 30.000 abitanti).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X