La Maceratese non si distrae
Due gol per salutare l’Helvia Recina

SERIE D - Partita combattuta contro la Jesina: Marani para un rigore e gli ospiti colpiscono una traversa in avvio, poi i ragazzi di Di Fabio dilagano nel primo tempo con Melchiorri e Negro (gol dal dischetto). Nel finale la rete della bandiera di Sebastianelli. I bambini della scuola calcio: "Mariella, non ci lasciare"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Maceratese-Jesina (9)

Giuseppe Negro

 

Maceratese-Jesina (4)

Russo in azione

di Filippo Ciccarelli

Quella tra Maceratese e Jesina non è mai una gara scontata o noiosa. Nonostante i biancorossi di casa (oggi in maglia nera) fossero già sicuri dei playoff e quelli ospiti non avessero più nulla da chiedere al campionato, i 700 tifosi presenti all’Helvia Recina hanno assistito ad un match divertente. Succede (quasi) tutto nel primo tempo: la difesa della Maceratese ci mette molto a carburare, Donzelli e Capparuccia si fanno saltare spesso e in un paio di occasioni ci potrebbe scappare il gol per i leoncelli. Stefanelli è il protagonista, nel bene e nel male, dell’avvio: l’attaccante della Jesina si fa parare prima un tiro al volo su cross dalla sinistra di Cardinali, poi un rigore causato da Marani ma soprattutto dallo svarione di Capparuccia, e quindi colpisce la traversa con un colpo di testa.
Nonostante l’inizio choc, la Maceratese trova spazio. Merito di un Carboni molto ispirato, della duttilità di Russo in fase offensiva e difensiva, dei movimenti di Orta – sempre generoso – e soprattutto di Melchiorri, eccellente in fase di finalizzazione e di appoggio. La rete di Melchiorri è il ventunesimo sigillo di una stagione straordinaria, che mantiene il bomer di Macerata nei piani alti della classifica marcatori: un risultato prestigioso, tanto più che Melchiorri non tira i rigori. E ancora Melchiorri confeziona un assist al bacio per Negro che corre solo contro Tavoni. Marotta lo trattiene platealmente, quando ormai Negro è arrivato al limite dell’area piccola. Calcio di rigore per la Maceratese e inevitabile espulsione per Marotta: dal dischetto Negro non sbaglia e la Maceratese mette in ghiaccio il match.

Maceratese-Jesina (2)Nell’intervallo emozionante il messaggio letto dai bambini della scuola calcio, diretto a Mariella Tardella. “Sappiamo che forse ci lascerai a fine stagione – dicono i bambini – ti chiediamo, per favore, di non farlo. Noi stiamo bene con te, ci divertiamo a giocare a Collevario. Sappiamo che i grandi a volte parlano di cose che non capiamo” hanno detto i piccoli biancorossi in erba che hanno poi rinnovato l’appello: “Mariella, non ci lasciare”. La ripresa è stata giocata comprensibilmente a ritmo più basso: non molte le occasioni, con la Maceratese in controllo e la Jesina che, comunque, fino all’ultimo ha onorato l’impegno, tanto che il gol della bandiera è arrivato al 90′ con Sebastianelli. La curva della Maceratese ha tributato gli onori a tutto lo staff tecnico e dirigenziale, ed ha ringraziato per la stagione tutti i giocatori in campo e fuori. E tra un coro per Melchiorri e lo striscione “Mariella sindaco” che la dice lunga sul sentimento del tifo organizzato nei confronti della presidentessa, le brutte notizie arrivano dal Molise. Il Termoli ha infatti vinto contro l’Angolana, e a meno di una improbabile sconfitta domenica prossima sul campo del San Nicolò già retrocesso (servirebbe comunque una vittoria della Maceratese), la formazione giallorossa ha il terzo posto assicurato, che significa disputare in casa la partita contro i ragazzi di mister Di Fabio.

(Foto Cronache Maceratesi – Vietata la riproduzione)

Maceratese-Jesina (8)***

 Il tabellino:

Maceratese 2
Jesina    1

MACERATESE: Marani 7.5, Donzelli 5, Russo 7, Arcolai 6, Luisi 6.5 (41’st Marcatili sv), Capparuccia 5, Romanski 6.5, Carboni 7, Orta 6.5, Negro 7 (28’st Montanari 6.5), Melchiorri 7.5  (19’st Segarelli 6).
A disposizione:  Carfagna, Porfiri, Castracani, Lattanzi. All. Di Fabio

JESINA: Tavoni 6, Campana 6.5, M. Cardinali 6.5, Sfrappini 7, Tafani 6, Marotta 5, Frulla 6 (15’st Sartori 5.5), Sebastianelli 6.5, Stefanelli 4.5, Rossini 6.5 (28’st Cardinali N. sv), A. Gabrielloni 6 (28’st T. Gabrielloni sv).
A disposizione: Giovagnoli, Lucarini, D’Errico, Bastianeli. All. Amaolo

Arbitro: Pirone di Ercolano

Marcatori: Melchiorri al 35’pt, Negro (rig.) al 45’pt, Sebastianelli al 45’st

Note: Calci d’angolo 5-5. Ammoniti Donzelli (M), Frulla, Sartori e Campana (J). Espulso Marotta (J).

Maceratese-Jesina (1)

 

 

 

***
La cronaca live:

 

Maceratese-Jesina (6)

49′ – E’ finita! Maceratese 2-1 Jesina. Biancorossi cinici e bravi, leoncelli spreconi e sfortunati nel primo tempo (rigore parato da Marani e traversa colta sullo 0-0). Il gol di Sebastianelli in extremis, nonostante l’inferiorità numerica.

47′ –  Ammonito Sartori per trattenuta a centrocampo su Marcatili.

45′ – Rete!!! Sebastianelli vince un paio di rimpalli in area e conclude battendo Marani. La Jesina prova a riaprirla nonostante lo svantaggio numerico!

43′ – “Grazie ragazzi” dagli spalti dell’Helvia Recina: il pubblico ringrazia la squadra dopo l’ultima partita in casa della stagione regolare.

41′ – Cambio nella Maceratese: esce Luisi, tra gli applausi del pubblico. Al suo posto Marcatili.

35′ – Rinvio di Tavoni, Arcolai controlla e fa ripartire la manovra. Ritmo molto basso ora, anche se la Maceratese cerca di accelerare con i nuovi entrati, come Montanari, che si impossessa del pallone e calcia in porta. Tavoni respinge in angolo.

Maceratese-Jesina (5)31′ – Azione insistita sull’asse Orta-Montanari, alla fine l’attaccante tira alto ma bel possesso palla nella trequarti della Jesina.

28′ – Crampi per Negro. Girandola di cambi nelle due squadre: dentro Tommaso Gabrielloni e Nicola Cardinali, fuori Alessandro Gabrielloni e Rossini. Nei padroni di casa out proprio Negro, rilevato da Montanari.

25′ – Campana trattiene Russo che stava scappando col pallone: cartellino giallo.

24′ – Entrata fuori tempo di Donzelli, ammonito.

22′ – Punizione per la Jesina, tocco col braccio di Segarelli. Siamo a meno di 20 metri dalla porta difesa da Marani. La conclusione di Rossini è appena alta sopra la traversa.

21′ – Conclusione dalla distanza di Carboni, di poco fuori. Buona la prova del play biancorosso quest’oggi.

Maceratese-Jesina (7)19′ – Conclusione dalla lunga distanza di Stefanelli, palla a lato. Cambio nella Maceratese: standing ovation per Melchiorri, che viene sostituito da Segarelli.

15′ – Cambio nella Jesina: dentro Sartori, fuori Frulla.

14′ – Negro cerca Orta in area, Tavoni esce e lo anticipa.

11′ – Punizione pericolosa in area della Maceratese, ci prova Frulla da fuori area, ma il tiro è sbilenco.

6′ – Tiro dalla distanza di Strappini, Marani un po’ sorpreso devia in corner.

3′ – La curva biancorossa tributa cori a mister e giocatori: in campo la partita vede, in questi primissimi minuti della ripresa, la Maceratese in controllo. Padroni di casa in vantaggio di due reti e di un uomo.

1′ – Ricomincia il secondo tempo! Primo pallone della Jesina.

INTERVALLO – Emozionante il messaggio che i bambini della scuola calcio della Maceratese hanno rivolto alla presidentessa Maria Francesca Tardella: “Non ci lasciare a fine stagione”.

46′ – Dopo un minuto di recupero finisce la prima frazione. Maceratese deconcentrata in difesa, ma letale in attacco. Melchiorri superstrar nella prima frazione.

45′ – Rete!!! Giuseppe Negro segna su calcio di rigore, 2-0 per la Maceratese!

44′ – Calcio di rigore per la Maceratese: cartellino rosso per Marotta, che ha steso Negro solo davanti a Tavoni. Ancora una volta, Melchiorri autore dell’assist perfetto. Nessuno della Jesina ha protestato per la decisione dell’arbitro.

41′ – Melchiorri arpiona il pallone, salta un avversario e confeziona un assist al bacio per Negro che però, dopo essere entrato in area, sbaglia il diagonale a tu per tu con Tavoni.

37′ – Ancora un’incertezza di Marani, angolo battuto in porta, il portiere lascia cadere la palla ma la respinge anche con l’aiuto della traversa. Marani subisce poi una carica, fallo in favore della Maceratese.

36′ – Ventunesimo gol stagionale per Federico Melchiorri. La Jesina prova a reagire e guadagna il terzo corner della partita.

35′ – Rete!!! Strepitoso gol di Melchiorri, che parte per vie centrali in velocità, porta a spasso il suo marcatore e batte in rasoterra Tavoni!

35′ – Conclusione di Rossini deviata da un difensore, para a terra Marani.

34′ – Incertezza di Marani in uscita: forse ingannato dal sole, il portiere biancorosso non ha calcolato bene l’altezza del pallone e se l’è fatto sfuggire, poi è riuscito a recuperare nuovamente la sfera. Nessuno della Jesina era nei pressi, pronto ad approfittare.

33′ – Fallo su Romanski: punizione da circa 25 metri, molto centrale, in favore della Maceratese. Alla battuta va Negro, ma la palla è respinta dalla barriera.

30′ – Conclusione con il collo esterno mancino da parte di Frulla che però non inquadra la porta difesa da Marani.

29′ – Angolo battuto da Negro, Orta la prende dal basso verso l’alto e la spara sopra la traversa di testa.

27′ – Gran palla di Melchiorri per Russo che era sopraggiunto in area di rigore, il terzino interviene sul pallone con un attimo di ritardo e prende un avversario: punizione per la Jesina.

23′ – Doppia occasione per la Maceratese: due volte Melchiorri si vede respingere i suoi tiri da Tavoni. Terzo corner per i biancorossi.

21′ – Ammonito Frulla, per una trattenuta su Romanski che stava ripartendo.

20′ – Alessandro Gabrielloni guadagna il primo angolo del match per la Jesina. La Maceratese ne ha battuti due.

17′ – Splendida transizione della Maceratese: Negro riceve da Capparuccia, porta palla e trova il varco giusto per Orta. Tra le linee è velocissimo l’attaccante abruzzese che conclude in bello stile, palla poco lontana dal palo.

15′ – Contropiede della Maceratese, Orta cerca il sostegno di qualche compagno ma non riesce a tenere il possesso del pallone. Poco prima Donzelli ha respinto con il corpo un pallone teso in area di Rossini.

12′ – Lancio di Russo per Melchiorri, il bomber stoppa e poi viene placcato da Campana: punizione per la Maceratese.

10′ – Carboni dalla sinistra si accentra e prova la conclusione piazzata, blocca senza difficoltà Tavoni.

9′ – Adesso è la Maceratese ad essere pericolosa, diagonale di Russo che non inquadra la porta. Tavoni era stato preso in controtempo.

7′ – Traversa della Jesina! Ancora Stefanelli, lasciato solissimo in area, vicino al gol. La zuccata di testa però ha trovato il legno alto.

7′ – Svarione difensivo di Donzelli a centrocampo, la Jesina trova spazi su spazi.

5′ – Angolo per la Maceratese, Capparuccia stacca di testa e impegna seriamente Tavoni.

5′ – Parato!!! Marani nega la gioia del gol a Stefanelli. Rigore molto generoso, ma calciato male da Stefanelli. Pubblico in estasi per il gesto tecnico di Marani.

4′ – Rigore per la Jesina: Capparuccia perde completamente l’uomo, penalty fischiato per fallo di Marani.

3′ – Bella apertura di Carboni per Negro, ma il secondo assistente, il signor Manzolillo, alza la bandierina: fuorigioco.

2′ – Russo inciampa mentre porta palla sulla sinistra, recupera palla Frulla. Cardinali riceve in avanti, crossa e trova Stefanelli clamorosamente solo in area: Marani ribatte con ottimo riflesso. Errore di Donzelli, saltato secco da Cardinali.

1′ – Partiti! Primo pallone giocato dalla Maceratese.

PREPARTITA: Le squadre stanno facendo il loro ingresso in campo. Pubblico discreto sugli spalti, una trentina i presenti nel settore ospiti. Jesina in maglia rossa con pantaloncini e calzettoni bianchi, locali in completo total black.

PREPARTITA: Cielo sereno, temperatura primaverile, campo in discrete condizioni. Tra pochissimo in campo Maceratese e Jesina: i biancorossi di casa sono matematicamente ai playoff, anche se non sono ancora certi della posizione in graduatoria, la Jesina non ha niente più da chiedere al campionato.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X